L’Alba Berlino di basket vince gara 2 della finale: continua il sogno scudetto!

Netta vittoria dell’Alba Berlin contro il Bayer München nella seconda finale scudetto di basket. Atmofesfera straordinario ed entusiasmo alle stelle Nnel catino della O2 World Arena, con la squadra guidata da mister Obradovic ha portato a casa una partita fondamentale con il risultato netto di 95 a 81. Con questo successo l’Alba riporta la serie in parità, 1-1, e si prepara adesso per gara 3, in programma sabato 15 giugno, di nuovo a Monaco di Baviera.

Dopo una prima frazione di gioco abbastanza equilibrata, chiusa sul 54 a 49 per la squadra di casa grazie anche all‘ottima prova di Jan Jagla (uno dei tanti ex della sfida, capace di rompere la prima fase del match con 10 punti e 4 rimbalzi), nel secondo tempo i gialloblu berlinesi hanno via via preso il comando della partita grazie allo straordinario impatto di IMG_2785Reggie Redding, che ha annotato sul tabellino della serata 16 punti e 5 rimbalzi, con due triple fondamentali alla fine del terzo quarto di gioco che hanno portato Berlino sul +9. A nulla è valsa la fantastica prestazione di Delaney Malcolm per i bavaresi, anche se i suoi 24 punti (6/11 e il 55% dal campo) hanno tenuto il Bayern attaccato al match sino all’ultima frazione di gioco.

Nonostante la bella prestazione, continuano le voci intorno al tecnico Sasha Obradovic, che non ha ancora rinnovato il suo contratto e che alla fine della stagione potrebbe lasciare la squadra: il direttore sportivo Demirel ha spiegato che del futuro di parlerà soltanto al termine della finale. “Anche stasera abbiamo dimostrato che non siamo qui a fare le comparse, vogliamo giocarci la vittoria e lotteremo sino alla fine – ha spiegato Obradovic- Le voci sul mio conto non mi interessano, penso solo ai miei ragazzi ed anche se questa è solo una vittoria, ci deve dare fiducia per la partita di Monaco.”

Qualunque sia il risultato finale della sfida del 15 giugno, di certo la serie tornerà nuovamente nella capitale mercoledí 18, per una gara 4 che si annuncia già adesso decisiva per la definizione della serie.

Foto e video di Paolo Lafratta

Leave a Reply