Florence and The Machine, Rembrandt, mercatini: ecco cosa fare a Berlino questa settimana

Berlino a dicembre è piena di magia: mercatini di Natale, caffè brulicanti di persone in cerca di tepore, gallerie, teatri e club nel pieno della loro stagione artistica. Insomma, ci sono tanti buoni motivi per non restarsene a casa e godersi gli ultimi sprazzi di questo 2015 ormai agli sgoccioli. Questa settimana, in particolare, oltre alla visita a uno (o, perché no, a molti) dei mercatini natalizi, Berlino ha in serbo per voi tanta buona musica con i Florence and The Machine e Benjamin Clementine,  le splendide mostre su Dürer e Beckmann e Rembrandt e tanti dj set tutti da ballare.

Mostre, Fiere e Festival

Come ogni anno tornano i mercatini di Natale che ci accompagnano con il loro calore durante il periodo dell’Avvento. Riscaldarsi con un bicchiere di Glühwein nella spledida cornice di Gendarmenmarkt, gustare mandorle tostate passeggiando per Alexanderplatz o lasciarsi incantare dall’atmosfera del castello di Charlottenburg: a Berlino il Natale si aspetta così! Ecco una nostra lista dei 30 mercatini di Natale più belli che potete trovare a Berlino quest’anno.

Fino al 23 dicembre Winterdorf, uno spazio tutto dedicato all’inverno con pista da pattinaggio, bancarelle di street food, design, shopping e molto altro. Giovedì e venerdì aperto dalle 16:00 alle 22:00, sabato dalle 14:00 e domenica dalle 12:00 presso il Badeschiff Berlin.

Fino al 15 dicembre, in diversi cinema e istituti berlinesi, la Settimana del cinema francese. 13 prime visioni in Germania tra cui Valley of Love con Gèrard Depardieu e Isabelle Huppert.

Dal 17 ottobre la Mostra Fotografica “WORLD! 02_Europe”, tutti i giorni dalle 9:30 alle 13:00 presso la sede di Berlino Cacio e Pepe Magazine. “Europe!” è la seconda delle 5 esposizioni fotografiche programmate dal progetto WORLD!, che ripercorre i 5 continenti con immagini scattate da Simone Tetti, scomparso due anni fa, dopo aver combattuto una forma tumorale, l’osteosarcoma, per vent’anni.

Fino al 10 gennaio 2016, presso il Martin Gropius Bau, è esposta una significativa parte della monumentale collezione Würth, da Hockney a Holbein. Più di 400 opere tra cui capolavori di Holbein, Picasso, Munch, Beckmann, Liebermann, Ernst, De Chirico.

Fino al 24 gennaio 2016 The Botticelli Reinassance, presso la Gemäldegalerie. La mostra sul pittore fiorentino e il suo influsso nella storia dell’estetica che sta appassionando e facendo discutere l’intera città.

Fino al 15 febbraio 2016, presso la Berlinische Galerie, la splendida mostra Max Beckmann und Berlin, che analizza il rapporto del pittore tedesco con Berlino attraverso una serie di ritratti della città a inizio Novecento.

Fino al 21 febbraio 2016, presso lo Schloss Britz, la mostra Rembrandt in Black & White: oltre 100 acqueforti del  grande pittore olandese.

Fino al 6 marzo 2016 presso il Kupferstichkabinett, la mostra comparativa Double Vision: Albrecht Dürer & William Kentridge. Le opere del pittore e incisore nato nel 1471, massimo esponente del Rinascimento tedesco, saranno affiancate da quelle dell’artista sudafricano contemporaneo.

Fino al 3 aprile 2016, presso il Bröhan Museum, la mostra Zeitenwende, Von der Berliner Secession zur Novembergruppe, che si concentra sui rivolgimenti nell’arte tedesca da fine Ottocento al 1919. Dall’Impressionismo alla Neue Sachlichkeit passando per Cubismo, Futurismo ed Espressionismo.

Fino al 10 aprile 2016 presso la Deutsche Bank KunstHalle, Energy made visible, mostra dedicata al Murale di Jackson Pollock del 1943 ma che comprende anche lavori di Andy Warhol, Barbara Morgan, László Moholy-Nagy.

Fino al 31 gennaio 2016, presso il C/O Berlin, retrospettiva dedicata ad Anton Corbijn in occasione del suo sessantesimo compleanno. La carriera di uno dei più famosi fotografi della storia del rock viene celebrata con quasi 600 scatti.

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

La guida della settimana giorno per giorno


Venerdì 11 Dicembre 2015

Dalle ore 19.00 al teatro Volksbühne, Stargaze orchestral from Bach to Greenwood, 3 giorni organizzata dal collettivo berlinese Stargaze con 14 performance che spaziano da rivisitazioni di musica classica al pop elettroacustico e al folk. Venerdì, tra composizioni di Bach e Grateful Dead, si esibirà anche Bryce Dessner dei The National.

Alla Deutsche Oper, dalle 19.30, va in scena la Bohème di Giacomo Puccini.

A partire dalle 20.30, al NOrthEurope/WestGermany a Skalitzerstrasse, comincia la due giorni di Aut Fest, festival dedicato all’avant jazz e all’elettronica sperimentale, organizzato dalla label Aut Records. Il festival porta a Berlino otto live-set dal roster della label.

Al Cesa-One di Habelschwedter Allee, il rock sperimentale di Georg Ruben Friedmann.

 

Sabato 12

Presso la Kraftwerk, l’ex centrale elettrica dove ha sede anche il Tresor, mercatino Holy Shit Shopping dalle 12.00 alle 22.00 di sabato e dalle 12.00 alle 20.00 di domenica. Uno dei mercatini di Natale più originali di Berlino, tra prodotti originali di design, musica e street-food. Ingresso a 5 €.

La Neue Heimat riapre eccezionalmente per due giorni, sabato e domenica, per ospitare il Green Market Berlin. Qui tutte le info.

Dalle ore 12.00 fino alle 20.00, su una vecchia nave ormeggiata all’Historischer Hafen, mercatino di Natale Float my Boat. Musica, drink e shopping prenatalizio in una location anticonvenzionale.

Dalle 12.00 fino alle 20.00, presso l’Hallesches Haus, Hallesches Haus Holiday Market 2015, mercatino di Natale dedicato agli appassionati di design.

Al teatro Volksbühne seconda serata di Stargaze orchestral from Bach to Greenwood, 3 giorni organizzata dal collettivo berlinese Stargaze con 14 performance che spaziano da rivisitazioni di musica classica al pop elettroacustico e al folk. Sabato si prosegue con composizioni tratte da György Ligeti, Béla Bartók e Jonny Greenwood dei Radiohead.

Alla Camba.La.Che dalle 20.30 il concerto natalizio di pizzica dei Pizzicati.

 
Domenica 13

Dalle ore 12.00 fino alle 20.00, su una vecchia nave ormeggiata all’Historischer Hafen, mercatino di Natale Float my Boat. Musica, drink e shopping prenatalizio in una location anticonvenzionale.

La Neue Heimat riapre eccezionalmente per due giorni, sabato e domenica, per ospitare il Green Market Berlin. Qui tutte le info.

Presso la Kraftwerk, l’ex centrale elettrica dove ha sede anche il Tresor, mercatino Holy Shit Shopping dalle 12.00 alle 22.00 di sabato e dalle 12.00 alle 20.00 di domenica. Uno dei mercatini di Natale più originali di Berlino, tra prodotti originali di design, musica e street-food. Ingresso a 5 €.

Alle ore 19.00 presso il Velodrome concerto dei Florence and the Machine.

Alle 19.30, alla Deutsche Oper, va in scena La Bohème di Giacomo Puccini.

 

Lunedì 14

Come ogni lunedì,  Electric Monday al KitKatClub. Dalle 23.00 alle 7.00.

Al Crack Bellmer, Revaler Strasse 99, come ogni lunedì musica techno e house dalle 20.00 fino alle prime luci del mattino.

Al Badehaus Szimpla, dalle 22.30 in poi, puntuale appuntamento con la serata Fuckin’ Monday a base di musica electro, hip hop e house.

Al Kaffee Burger, dalle 23.00 in poi, periodico appuntamento con la serata di musica varia, comunque da ballare, The Old to the New (hip hop, electronic beats).

Alle 22.00 al Lido concerto dei Cristobal and the Sea.

All’Alte Kantine del Berghain concerto dei Fumaca Preta alle 21.00.

 

Martedì 15

Alle 19.30, alla Deutsche Oper, va in scena Lo schiaccianoci di Peter I. Tschaikowsky.

Al B-Flat concerto jazz con il quintetto di Olga Amelchenko dalle 21.00 in poi.

Alla Badehaus Szimpla la serata del martedì è all’insegna dell’hip hop con la Swag Jam Night.

Blues Session all’Hangar 29 dalle 21.00..

Al Crack Bellmer si balla ogni martedì dalle 20.00 fino a notte fonda con la Dienstags-Bellmeria (house, deep).

Alle 20, presso la Kammermusiksaal della Berliner Philharmonie, lo straordinario concerto per voce e piano di Benjamin Clementine, nuovo astro del soul.

 

Mercoledì 16

All’Ava ogni mercoledì è Techno Mitte dalle 22.00 in poi.

Al Griessmühle di Neukölln si balla techno dalle 20.30 con il party Holy Motors.

Il party del mercoledì (dalle 22.00) all’Alte Kantine dentro la Kulturbrauerei è un’altra tradizione da tenere sott’occhio.

Al Privatclub si balla ogni mercoledì con Mixwoch (hip hop, rock) dalle 23.00 in poi.

 

Giovedì 17

Al Kaffee Burger si balla dalle 23.30 con Crámer – Wildblumenblues (RnR, soul, sixties, garage, swing, wildpop, bluespunk).

Al Ritter Butzke si balla techno delle 23 con DonnersDucks: Agent!, Monolink (live), FreedomB e Herr Yobovski.

All’Astra il concerto di Bukahara e di Muriel dalle 20.00 in poi.

Photo © Holy Shit Shopping – Facebook

Related Posts

Leave a Reply