Porte aperte alla Funkhaus, l’ex sede della radio Ddr ora piena di atelier di artisti di Berlino

La Funkhaus di Nalepastrasse è uno di quei luoghi che ancora conservano un’aurea di spontanea creativa di Berlino. Per circa 34 anni è stata la sede della Runfunk, ovvero la radio pubblica della Ddr. Ora è un luogo polifunzionale utilizzato soprattutto come sede di vari atelier di artisti residenti a Berlino e studio di registrazione (qui hanno inciso musicisti come Sting, i Rammstein, i Seeed, ecc). Qui hanno girato anche alcune scene di Le vite degli altri.

Oggi e domani (mi spiace per la segnalazione all’ultimo) quasi tutti gli atelier al suo interno saranno aperti per una grande mostra collettiva dal nome Funkhaus Open Studios. Tra i “padroni di casa” vi sono anche gli italiani Sabatino Cersosimo, Eduardo Sancamillo, Daniele Consorti, Alfredo Laporta, Federico Egidi.

Orari e indirizzo lo trovate a fondo articolo, se oggi (sabato) riuscite ad entrare prima delle 22 c’è anche la possibilità di partecipare al grande opening party, una bella festa per chi ha interesse per l’arte e vuole festeggiare con gli artisti della Funkhaus. Gli altri artisti della Funkhaus, oltre a quelli italiani, sono invece:

Gonzalo Reyes Araos | Alero Boyo | Eric Benjamin Jr | Edson Colon Aguirre | Dora Foldes | Felix Gephart | Boris Kayser | Horst Hinder | Marcela Llanos | Alfredo Laporta | Faizal Lulat | Monica Levy | Tito Loria | Timofte Florin | Kevin McCormick | Camille Mojon | Marija Mramor | Emanuelle Nedelcu | Maria Hahmann | Mathias Gruss | Juan Varela | Martin Cederlund aka Tri | Michel “Cren” Pietsch | Christina Shultz | Jakob Rudolph | Jonah Landor Yamagata | Lady Gaby | Eddy Vivier Murangwa | Matshikiza | Panagiotis Margaritis | Ivan Prieto | Regina Wells | Stefanos Siras | Matthieu Sery | Uto Berlin  | Atena Jeretic | Thonacì . Nell’immagine quadrata in basso c’è un’immagine per ognuno degli artisti presenti questi due giorni

Funkhaus di Nepalestrasse Open Studios

Nalepastrasse 18 12459 Berlin (per arrivarci prendete il tram 21 da Frankfurter Tor direzione Koepenicker Chaussee ed uscite al capolinea)

Quando

Sabato 5 Aprile dalle 12 alle 22 (poi after party solo per chi è già nell’edificio)

Domenica 6 Aprile 12-18

Ingresso gratuito

1982310_754928277865011_1863227918_n

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Cacio e Pepe prima il blog, dopo il magazine. Collabora anche con Wired, Il Fatto Quotidiano, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

One Response to “Porte aperte alla Funkhaus, l’ex sede della radio Ddr ora piena di atelier di artisti di Berlino”

  1. TIMOFTE FLORIN

    and me TIMOFTE FLORIN , i expose dare , for what i down’t hawe mi name dare ?
    http://www.facebook.com/timofte.florin

    Rispondi

Leave a Reply