Germania, «Le ragazze musulmane devono partecipare all’ora di ginnastica»

«Le ragazze musulmane devono partecipare all’ora di ginnastica» ha dichiarato Christian Lindner, presidente del partito liberale democratico tedesco (FDP, Freie Demokratische Partei), in un’intervista rilasciata al giornale Die Welt. Lindner ha espresso un’opinione estremamente critica nei confronti del governo Merkel, la cui politica di illimitata accoglienza dovrebbe essere sostituita, secondo il presidente di FDP, da un «realismo solidale», al fine di trovare una soluzione europea alla crisi migratoria attuale.

Integrazione rispetto alla costituzione tedesca. Lindner auspica una politica di integrazione dei rifugiati rispetto alla cultura costituzionale tedesca, che definisce «cosmopolita e liberale»: «da noi la libertà e la dignità del singolo, l’equiparazione dei sessi e la tutela della proprietà sono garanzie. Ognuno può esprimersi in libertà, indipendentemente dal proprio credo religioso. Da noi la satira su Maometto è concessa e le ragazze musulmane devono partecipare all’ora di ginnastica» ha dichiarato il politico.

Il dibattito del 2013. La dichiarazione di Lindner si riallaccia a un dibattito già aperto tre anni fa, finito con la sentenza del tribunale amministrativo federale, che si era pronunciato a favore di lezioni di ginnastica e nuoto miste, per ragazzi e ragazze, a prescindere dalla loro religione. Secondo il tribunale, consentire lezioni di scienze motorie separate per sesso o esonerare una parte delle alunne perché musulmane avrebbe favorito l’isolamento di determinati gruppi, svincolando la tutela della libertà religiosa dall’obiettivo irrinunciabile di integrazione.

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Foto di copertina © Les Haines CC BY-SA 2.0

Related Posts

Leave a Reply