Germania, neonazista fa strage di scoiattoli in giardino in preda a furia omicida

È dovuta intervenire la polizia quando un neonazista, noto per aver passato 15 mesi in carcere dopo aver attaccato un deputato dei Verdi, ha fatto strage di scoiattoli in un quartiere della cittadina tedesca di Wandlitz.

Nella mattinata di sabato 22 luglio, i residenti di Wandlitz, cittadina poco a nord di Berlino, hanno notato Bendix-Jörg W. aggirarsi nel proprio giardino munito di un fucile ad aria compressa. Poco dopo l’uomo ha iniziato a far fuoco sui piccoli roditori che abitavano gli alberi del giardino. «Uno degli animali» riporta un vicino al tabloid BZ «era rimasto appeso all’albero dopo essere stato colpito. Poi è caduto a terra e [Jörg] gli ha sparato di nuovo. Freddo come il ghiaccio». Il neonazista aveva addirittura appeso alcune delle code degli animali sul tronco di un albero, a mo’ di trofei. Il numero di code suggeriva che avesse già ucciso diversi scoiattoli, che sono protetti dalla legge tedesca.

I fatti

Bendix-Jörg W. era già noto alle forze dell’ordine per aver attaccato Hans-Christian Ströbele, deputato del partito dei Verdi, il 20 settembre del 2002. All’epoca era stato arrestato e condannato a 15 mesi di carcere. Stando a BZ, il quarantanovenne non si preoccupa minimamente di nascondere le sue simpatie naziste. Nel suo giardino si può trovare una bandiera delle SS decorata da un teschio vicino ad una forca che riporta la scritta “l’altalena della spia”. Nella giornata di sabato, raggiunta la scena il prima possibile, la polizia ha confiscato il fucile ad aria compressa insieme ad altre armi e munizioni. Stando a quanto riporta Bild, le forze dell’ordine stanno ora investigando le contravvenzioni alle leggi sul possesso d’armi e sulla violenza nei confronti di animali.

15219630_939322122867316_1048813033620156316_n

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: Squirrel © Owls 1867 CC0

Leave a Reply