Germania, poliziotto condannato per non aver preso seriamente una richiesta d’aiuto al telefono

Sentenza destinata a fare storia in Germania per un caso di “cattiva polizia.

Lo scorso marzo un diciassettenne ha chiamato la polizia di Augsburg, in Baviera, per denunciare l’attacco che stava subendo da un gruppo di suoi coetanei. A rispondergli è stato un poliziotto 53enne, in servizio da quando ne ha 18, che invece di allertarsi e inviare sul posto dei colleghi per accertamenti, ha preso in giro il ragazzo. A documentarlo è la registrazione della chiamata. Non pago l’uomo – come riporta l’Augsburger Allgemeine – ha dichiarato al ragazzino che ci sarebbero voluti ben trenta minuti per fare arrivare una volante nonostante, come ha mostrato l’accusa, ben due macchine della polizia fossero a meno di cinque minuti dall’aggressione. A seguito del pestaggio, il 17enne ha riportato una serie di contusion e un occhio nero.

La sentenza. Il poliziotto ha provato a giustificarsi che la chiamata del ragazzino era troppo tranquilla, nei toni, per non sembrare uno scherzo. L’uomo è stato ora condannato dalla corte bavarese a 6mila euro di multa ed è in attesa del provvedimento disciplinare da parte dei suoi superiori. Al momento non è comunque più impiegato nella ricezione di chiamate di emergenze. Tra le aggravanti alle motivazioni della condanna il giudice ha spiegato che, quanto successo, non solo ha minato la fiducia della vittima nella polizia, ma anche in generale nelle istituzioni.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 Photo: © Alexas Fotos –  CC0 Public Domain 

One Response to “Germania, poliziotto condannato per non aver preso seriamente una richiesta d’aiuto al telefono”

  1. Francesca

    Le virgole! Ho dovuto rileggere certe frasi tre volte…

    Rispondi

Leave a Reply