Germania, truffatore del Pfand guadagna 44mila euro con una sola bottiglia

Pfandmaschine

La sua tecnica ingegnosa ha stupito persino il giudice che lo ha condannato a dieci mesi con sospensione condizionale. Sì, perché quello di un commerciante di Colonia è stato un autentico capolavoro della truffa: il 37enne,esercente in un negozio di bevande, ha truccato uno Pfandautomat, la macchinetta del vuoto a rendere (Pfand), in modo tale da poter inserire sempre la stessa bottiglia e accumulare così un credito di oltre 44mila euro.

Un piano geniale. Come riportato dal Kölner Stadt-Anzeiger e da n-tv, il gestore dell’esercizio commerciale ha costruito un tunnel di legno all’interno della macchina e, con l’aiuto di alcuni magneti, ha escogitato un meccanismo che gli consentiva di passare sotto lo scanner la bottiglia per poi recuperarla e inserirla di nuovo. La somma accumulata è notevole: 44.362,75 euro, con la stessa bottiglia che è stata inserita approssimativamente 180.000 volte nello Pfandautomat (il deposito per una bottiglia non riciclabile è di 0,25 euro). La società tedesca che gestisce lo Pfand (Deutsche Pfandsystem GmbH) non si era resa conto di nulla. È stata una soffiata anonima, forse di qualche cliente dell’esercizio, a far nascere dei sospetti sul 37enne. «Da un punto di vista tecnico è un pezzo di bravura», ha dichiarato il giudice del tribunale di Colonia durante il processo. «Non avrà fatto altro che infilare la bottiglia nell’apparecchio tutto il giorno», ha detto poi rivolgendosi all’imputato. Che ha confermato: «Mi sono messo una radio vicino, altrimenti sarebbe stata una noia mortale».

Banner Scuola Schule

Related Posts

Leave a Reply