Gli incontri berlinesi e il premio Massimo Mannozzi continuano in grande stile al Bocca di Bacco

Massimo Mannozzi, Alessandro Brogani, -  , Giampaolo Talani
bei INCONTRI BERLINESI im Bocca di Bacco Berlin Friedrichstraße.  

© Agentur Baganz, Berlin 18.12.16 *** Local Caption *** Nutzung, Abdruck / Veroeffentlichung honorarpflichtig und nur mit Fotovermerk 
Bei Abdruck / Veroeffentlichung ohne Fotovermerk wird  doppeltes Honorar faellig. Das Foto ist ein Lichtbildwerk i.S.v. Paragraph 2 Absatz 1 Ziffer 5 UrhRG.
Agentur Baganz uebernimmt keine Haftung bei einer evt. Verletzung Rechte Dritter! Weitergabe an Dritte nicht erlaubt.  Es gelten unsere AGBs.

È cambiata la location ma tutto il resto è rimasto uguale: la bellissima atmosfera, le portate squisite, gli incontri interessanti, le chiacchiere e le risate. Domenica scorsa a Berlino si è svolto un nuovo appuntamento degli Incontri Berlinesi organizzati da Massimo Mannozzi, questa volta nella bellissima cornice del ristorante Bocca di Bacco.

Gli Incontri Berlinesi. Nonostante la chiusura del suo storico ristorante, il Bacco, Massimo Mannozzi non poteva rinunciare a questa tradizione che continua ormai da 27 anni. Aveva iniziato radunando spontaneamente in periodiche cene alcuni dei rappresentanti più significativi della comunità italiana e tedesca di Berlino. Presto consacrati come “Incontri Berlinesi”, questi appuntamenti dal 2014 sono diventati anche l’occasione per l’assegnazione di un premio, il Premio Massimo Mannozzi, all’italiano under 45 stabilitosi a Berlino da meno di 10 anni che si sia distinto per il proprio impegno e lavoro a Berlino.

La serata. Domenica scorsa per la prima volta l’incontro si è tenuto al ristorante Bocca di Bacco, di proprietà del figlio di Mannozzi, in un meravigliosa sala al primo piano con vista su Friedrichstrasse. Ospite d’onore era Roberto Serniotti, allenatore italiano di pallavolo chiamato lo scorso anno ad allenare la prima squadra di Berlino e che in breve tempo ha già riportato eccezionali vittorie. Era presente anche il maestro Gianpaolo Talani, acclamato scultore di San Vincenzo la cui opera Partenze, una meravigliosa scultura di 3,5 m, da febbraio 2015 si erge accanto ad Hauptbahnhof, la stazione centrale di Berlino (ne avevamo scritto qui). In rappresentanza dell’Ambasciata d’Italia a Berlino c’era il Primo Consigliere Fausto Panebianco. Presenti inoltre molte personalità di spicco a Berlino, professionisti e artisti, come la fotografa Petra Fantozzi che ha presentato brevemente il suo lavoro.

Il premio Massimo Mannozzi. Quest’anno il premio è andato a Alessandro Brogani, giornalista italiano a Berlino e fondatore del giornale online il DeutschItalia. Il premio è stato consegnato da Fausto Panebianco dopo l’introduzione della giornalista Flaminia Bursotti che ci ha fatti riflettere sulla situazione attuale del giornalismo a livello internazionale. «Vorrei ringraziare Massimo per essere stato un mecenate per tutti gli italiani che sono passati per Berlino e per la cultura italiana in generale» ha detto Alessandro in seguito alla ricezione del premio. «Ringrazio ovviamente anche l’artista, Gianpaolo Talani, il quale ha realizzato un’opera che ho sempre considerato magnifica, che ci rende orgogliosi da quando due anni fa è stata installata a Hauptbahnhof e nella quale ci possiamo identificare tutti come espatriati visto che raffigura un “partente”. Vorrei ringraziare infine la Germania per aver accolto me per primo e tutti noi italiani: a lei dobbiamo i nostri successi e le opportunità che altrove ci erano state negate.» Il premio consiste infatti in una versione ridotta (alta circa 50 cm) della scultura Partenze, come l’originale completamente in bronzo e realizzata da Gianpaolo Talani. Lo scorso anno il premio era andato al direttore di Berlino Magazine Andrea D’Addio, l’anno precedente al giornalista e scrittore Emilio Esbardo.

Foto © Agentur Baganz

Chi è Massimo Mannozzi. Nato nel 1941 a Viareggio Massimo Mannozzi si è trasferito nella capitale tedesca nel 1961 e nel ’68 ha fondato Bacco, nella sua storica location a Berlino Ovest a due passi dalla Kurfüstendamm. Nel 1995 è stato nominato Cavaliere della Repubblica tedesca e il Tagesspiegel lo ha definito “il più celebre ambasciatore dello stile di vita italiano a Berlino”. Il suo ristorante, citato su guide e giornali di tutto il mondo, ha annoverato ospiti come Sophia Loren, Willy Brandt, Michael Schumacher o i Queen. La chiusura del Bacco Massimo l’aveva annunciata proprio a un Incontro Berlinese nel 2015. Era venuto il momento di ritirarsi nella sua amata Toscana. Ma agli impegni berlinesi non si sottrae: oltre agli Incontri, Mannozzi continuerà ad organizzare la storica Notte delle Stelle, un evento che dal 1993 si svolge in contemporanea con la Berlinale e premia un attore/attrice italiano/a e uno/a tedesco/a (qui abbiamo scritto dell’edizione 2016). La prossima è prevista per il 17 febbraio 2017.

Leggi la nostra intervista a Massimo Mannozzi.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto © Agentur Baganz

Related Posts

  • «Il mio ristorante divenne ben presto un punto di riferimento a livello internazionale, perché si mangiava come in Italia ed era frequentato dai personaggi più importanti dell'epoca: di volta in volta Herbert von Karajan, Romy Schneider, Jack Nicholson, Willy Brandt, Helmut Kohl, Freddie Mercury e i Queen, Depeche Mode, Pelè,…
  • Ogni anno, dal 1968, intorno ai tavoli del ristorante Bacco di Marburger Strasse 5, a due passi dal Ku'damm, si siedono non solo gli amanti del buon cibo italiano, ma anche, sempre che le cose non coincidano, alcune delle più grandi personalità della politica e della cultura internazionale. Freddy Mercury,…
  • Giampaolo Talani, 60 anni quest'anno, è nato a San Vincenzo, località balneare a sud di Livorno, dove vive e lavora ancora oggi. Fin da sempre appassionato di arte, ha studiato prima al Liceo Artistico, poi all'Accademia delle Belle Arti di Firenze, città che ha riconosciuto più volte il suo valore. D'estate…
  • È stata una serata di sorrisi, balli, eleganza e buon cibo: la Notte delle Stelle 2016 andata in scena l'ultimo venerdì della Berlinale conclusasi con l'assegnazione del Premio Bacco a tre note personalità dello spettacolo italiano e tedesco: Gabriel Garko, Devid Striesow e Otto Retzer. Cornice d'eccezione per questa serata di…
  • Una serata per celebrare il cinema italiano in Germania e quello tedesco tra gi italiani con centinaia di ospiti, due premi (uno ad un attore/ice italiano/a, uno ad uno/a tedesco/a), con spettacoli di musica e varietà. È ciò che accade dal 1993 ogni anno, in contemporanea con la Berlinale, grazie alla…

Sara Trovatelli

Dottoranda in traduzione letteraria, traduttrice, amante del buon cibo, dei viaggi e di tutto ciò che è cultura, vive a Berlino dal 2012 dopo essersene innamorata durante una gita lampo ai tempi del liceo.

Leave a Reply