Heroinkids, la mostra sugli eroinomani adolescenti di Berlino che è anche speculazione

Heroinkids è un marchio di moda e un progetto artistico ispirato ai rave illegali e alla gioventù fragile e decadente berlinese. A breve la mostra fotografica a Berlino.

Depressione, tristezza, edonismo e feste dal vago gusto fetish saranno i protagonisti della mostra di Heroinkids, noto marchio berlinese di abbigliamento e accessori. Il brand è diventato col tempo un progetto artistico vero e proprio, nato dalla collaborazione tra Christian Kaiser e l’artista Corinna Elena Engel, che hanno pensato di mostrare in maniera obiettiva (e a tratti narcisistica) le condizioni di molti giovani tedeschi, le cui vite oscillano tra momenti di depressione e periodi di sregolatezza totale. La mostra fotografica avrà luogo presso il noto locale Mein Haus am See a Rosenthaler Platz dal 5 aprile al 1 maggio 2017.

HeroinKids-Vernissage

Heroinkids

Heroinkids nasce dall’iniziativa di Corinna Elena Engel e Christian Kaiser, che si sono ispirati all’universo dei rave illegali, delle serate techno berlinesi, nonché allo scenario grunge anni ’90. Oltre a essere un noto marchio di abbigliamento e accessori, Heroinkids è diventato col tempo anche un progetto artistico che ha come scopo principale quello di mostrare in maniera disincantata il mondo controverso di tanti ragazzi tedeschi, un universo fatto di momenti di depressione, incomprensioni, bisogno di affetto e tendenza all’abuso di droghe. Ovviamente negli ultimi anni il marchio è stato oggetto delle critiche più disparate e accusato di incoraggiare condotte sregolate e l’utilizzo di sostanze stupefacenti. In un’intervista i fondatori si sono difesi asserendo che l’arte non deve essere didascalica e che spesso la bellezza si nasconde proprio nei luoghi più squallidi e degradati. In sostanza il brand non lavora con e per una gioventù sana e intraprendente, ma per giovani depressi, apatici e annoiati. Dichiarazioni che possono risultare rischiose, soprattutto se giungono alle orecchie di ragazzi e ragazze in età adolescenziale: associare la bellezza ad atteggiamenti violenti e autolesionisti può rivelarsi controproducente, oltre che pericoloso.

La location

Situato a due passi da Rosenthaler Platz, il Mein Haus am See (tradotto “la mia casa al lago”) è un bar di Mitte aperto 24 ore su 24. Lo slogan del locale è «Non è un bar, non è un club, è una via di mezzo più sexy» (in inglese, «It´s not a bar, it´s not a club, it´s something sexier in between…»). Sempre aperto 24 ore su 24, vi vengono organizzati eventi di ogni tipo: concerti, dj set, mostre… Wi-fi gratuito e musica di sottofondo chill-out, il Mein Haus am See è un ottimo luogo dove fare anche una sosta pomeridiana per un caffè con fetta di torta.

HeroinKids-Vernissage-002

HeroinKids-Vernissage-003

La mostra Heroinkids

Dal 5 aprile al 1 maggio 2017

Vernissage: 5 aprile 2017, dalle 19.00

Mein Haus am See, Brunnenstrasse 197/198 – Ecke Torstrasse 125, 10119 Berlino

Evento Facebook

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: Heroin®Kids//KAISERENGEL® by Corinna Engel & Christian Kaiser

Federica Zeppieri

Viaggiatrice instancabile e lettrice insaziabile, amo tutto ciò che rappresenta evasione fisica e mentale. Gli aeroporti e le librerie sono i miei luoghi preferiti. Adoro la sabbia, l'odore della benzina, gli ostelli sovraffollati, le supercazzole, i film trash e la polemica fine a se stessa. I miei sport preferiti sono il disegno e il trekking in solitaria. Cervello germanico e cuore latino, di giorno passeggio per le strade di Berlino, di notte sogno il Brasile.

One Response to “Heroinkids, la mostra sugli eroinomani adolescenti di Berlino che è anche speculazione”

  1. HEROIN®KIDS / KAISERENGEL® Blog

    […] Heroinkids, la mostra sugli eroinomani adolescenti di Berlino che è anche speculazione […]

    Rispondi

Leave a Reply