Il mistero del teenager senza nome ritrovato morto nella foresta tedesca

Mönchengladbach

Una tragica scoperta ha sconvolto la città di Mönchengladbach

Il 29 aprile 2017 è stato trovato il corpo di un ragazzo di 17 anni su di un albero a Mönchengladbach, una città della Renania Settentrionale-Vestfalia. La scoperta è stata del tutto casuale dato che il corpo era nascosto dalle fronde dell’albero. Il corpo si trovava in uno stato di mummificazione, ad indicare che la morte era avvenuta parecchio tempo fa. Il passante che ha fatto il macabro ritrovamento ha chiamato la polizia affermando di non essere sicuro se quello che vedeva era un corpo umano o un bambola a grandezza naturale. La polizia, arrivata su luogo, ha constatato la natura umana del corpo ed ha chiamato i vigili del fuoco per avviare la rimozione. La scoperta ha da subito dato scalpore dato che la zona del ritrovamento è «una zona molto frequentata data la presenza di asili, scuole elementari ed impianti sportivi nelle vicinanze» come afferma il giornale locale Rheinische Post.

La polizia ha disposto un’autopsia, i risultati sono arrivati martedì 9 maggio 2017 ma non hanno ben chiarito la causa del decesso. I medici infatti hanno stabilito che la morte può essere imputata sia al freddo che ad un’intossicazione da farmaci o stupefacenti.

L’identità

Misteriose sono ancora le generalità del defunto anche se nel paese molti credono sia un giovane senza fissa dimora originario del luogo. Il ragazzo in questione veniva da una situazione familiare molto complessa, come racconta il giornale online TheLocal.de. Nel 2014 il ragazzo aveva cercato, invano, di difendere la madre da un raptus omicida del padre. La madre in seguito alle ferite riportate è morte mentre il ragazzo ce l’ha fatta rimanendo, però, fortemente traumatizzato. Da questo momento il ragazzo ha dato segni di instabilità. Era stato affidato ad una comunità ma si mostrava molto solitario. Il ragazzo poi ha abbandonato il centro vivendo in strada; inutili sono stati i tentativi di convincerlo a rientrare. «Saliva sugli alberi e dormiva sui tetti» ha affermato un uomo ai microfoni del Rheinische Post.

Le indagini della polizia continuano. Come si può leggere nel comunicato stampa rilasciato dalla polizia tedesca su presseportal, è stata richiesta un’analisi del DNA per stabilire con certezza le generalità del ragazzo. I risultati dovrebbero essere comunicati entro fine settimana.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 Foto Copertina: © Wikipedia CC BY 2.5

Leave a Reply