Il Suicide Sue, tempio del pane e del caffé di Prenzlauer Berg

Caffè Berlino

Il Suicide Sue è un bel caffé di Prenzlauer Berg, sulla Dunckerstrasse.

Subito dopo la caduta del Muro, Prenzlauer Berg era il quartiere dove vivevano i ribelli di Berlino. Oggi è forse uno dei luoghi emblematici della gentrification che sta colpendo la capitale tedesca. Il Sucide Sue è un locale accogliente che propone un pane buonissimo.

Il menu

Il pane ha un’importanza capitale nel menu del Suicide Sue. Come da tradizione tedesca (in Germania si possono trovare circa 300 tipi di pane). Il Suicide Sue offre una varietà in grado di soddisfare tutti i palati e comprende panini di ogni tipo. Con carne, per vegani e per vegetariani. Anche per celiaci. Tantissime le salse a disposizione. Gli ingredienti sono sempre freschi, così come la frutta usata per i succhi. La qualità del caffè è molto alta, analoga a quella degli standard italiani.

Il locale

L’ambiente è estremamente gradevole e accogliente, curato nei dettagli. Le poltrone antiche e la musica di sottofondo, sempre ben scelta, sono due delle chiavi dell’atmosfera di tranquillità che regna sia nella sala che sui tavoli esterni, luogo ideale per una pausa come per una mattinata di lavoro o per chi è alla ricerca di un po’ di relax. Piacevole sia in solitudine che in coppia.

Schermata 04-2456758 alle 14.36.56

Schermata 04-2456758 alle 14.36.19

Suicide Sue

Dunckerstraße 2, 10437

Aperto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00. Il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 19:00.

Pagina Facebook

Sito Ufficiale

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Tutte le immagini: © Suicide Sue

Related Posts

  • Berlino? Ai tempi del muro anche l'est, almeno Prenzlauer Berg, aveva un suo fascino. La zona ex operaia era punto di riferimento di intellettuali e giovani studenti. Una carrellata di immagini per raccontarvela.   Immagine di copertina: © Schönhauser_Allee,_U-Bahn , 1984 SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE…
  • Dal prossimo weekend a Berlino dovrebbe tornare stabilmente il sole, portando con sè temperature quasi estive. Musica per le orecchie di tutti quelli che non aspettavano altro per precipitarsi di nuovo sul lungo Sprea, in strada, nei parchi, festeggiando il bel tempo e il fine settimana con grigliate e feste…
  • I volti di donne tra mercoledì e giovedì sono state aggredite da un uomo con una pistola ad acqua carica però di un liquido urticante e corrosivo. A riportarlo è la stessa polizia di Berlino che ha diramato un comunicato per farsi aiutare dai cittadini nella caccia all'uomo.La prima aggressione è avvenuta…
  • “Solo gli imbecilli non sono ghiotti... si è ghiotti come poeti, si è ghiotti come artisti...” scrisse Guy de Maupassant. Impossibile contraddirlo, l’uomo occidentale da secoli è riuscito a trasformare un’esigenza primaria, il mangiare, in uno dei piaceri principali della sua giornata quotidiana. Per noi italiani, questa attenzione all’alimentazione è una…
  • Si intitola semplicemente Berlin Junction Prenzlauer Berg, lo ha realizzato l'olandese Will van Kleev in una sorta di slow motion con una Nikon D 5100 durante un pomeriggio autunnale berlinese intorno alla stazione di  Eberswalder Strasse, tra Kastanienallee, Schonhauser Allee e Danziger Strasse. Vi si vedono persone che camminano, altre…

Serena Palomba

Napoletana di nascita, sarda per caso, neoberlinese per scelta. Piccola e laboriosa, quotidianamente, costruisco il nuovo nido per me e il mio pulcino pirata. Mamma giovane per scelta e con la smania di scrivere. Mi prendo cura del mio blog "AmoMamma" quando ne ho voglia. Collaboro con altri webzine quando riesco a prendere fiato. Con la mia Moleskine sempre nello zaino sogno da grande di fare la scrittrice.

3 Responses to “Il Suicide Sue, tempio del pane e del caffé di Prenzlauer Berg”

  1. patriziarusso

    Un grande auguri perchè il sogno si avveri.

    Patrizia

    Rispondi
  2. patriziarusso

    augurio

    Rispondi
  3. Serena Palomba

    Grazie!!! un grande bacino!

    Rispondi

Leave a Reply