Il vero pesto ligure a Berlino si mangia da Vino e Basilico

Chi ha voglia di un viaggio in Liguria senza muoversi da Berlino può passare a prendere i biglietti da  Vino e Basilico, Tucholskystraße 18, zona Mitte.

Polpo e patate con pomodori secchi e olive taggiasche, pasta fatta in casa, pescato del giorno alla ligure, frittura di calamari, gamberi e acciughe, Vermentino doc. A gestirlo sono tre ristoratori liguri (di Bordighera e San Remo) con anni di esperienza alle spalle, Alessandro, Daniele e Simone, rispettivamente 40, 35 e 39 anni. “Amiamo il basilico. Utilizziamo solo quello italiano dalle foglie arrotondate, non seghettate. Solo così può nascere un gran pesto. Bisogna lavorare gli ingredienti a freddo, tenendoli in frigorifero prima della lavorazione affinché non si ossidino e non alterino le loro proprietà. Per schiacciarlo usiamo normalmente il mortaio di marmo. Il frullatore va bene solo se fatto funzionare a piccoli impulsi. Gli ingredienti non possono scaldarsi troppo anche se  un calore moderato attiva i polifenoli, gli ansiossidanti naturali contenuti nel basilico. Con l’aggiunta di olio extravergine, pinoli italiani, aglio, sale, pepe, pecorino o parmigiano reggiano (a seconda delle diverse scuole di pensiero) ecco che il pesto è servito”.

VINO E BASILICO
© Matteo Carassale Bell’Europa

Non solo cuoco. “Sono chef e sommelier per passione. Mangiare bene è importante tanto quando il bere ed è per questo che diamo grande attenzione ai vini che serviamo. Ancor prima di tutto però è importante la compagnia”. È per questa ragione che da Vino e Basilico ogni venerdì dalle 18 in poi ha vita un divertente  Aperitivo – Stammtisch italo-tedesco. “Vogliamo che il locale abbia più vite, che sia un punto di riferimento non solo gastronomico, ma anche un ponte tra culture”.

Alessandro con Rocco Papaleo e Daniele Silvestri da Vino e Basilico - Ottobre 2015
Alessandro con Rocco Papaleo e Daniele Silvestri da Vino e Basilico

Il menù è scritto su vecchi biglietti di treni anni ’60.

“A pranzo si può ordinare un piatto di pasta da abbinare al sugo preferito, un secondo di pesce o carne con insalata e acqua minerale o qualcosa di più veloce da scegliere fra diversi panini, fra cui il toast, un grande classico quasi dimenticato. A cena le ricette proposte sono più ricercate e lasciano spazio a pietanze più particolari come il risotto al nero di seppia con gamberi e calamari saltati, zenzero e nido d’alga al limone e l’antipasto di gamberi rossi saltati con verdure croccanti, riso venere e maionese al wasabi”. I prezzi sono per tutte le tasche e vanno dai 4 euro del toast ai 17 euro del risotto al nero di seppia. “Tutti gli ingredienti vengono da agricoltura e allevamento biologici e su tutti non si può dimenticare l’olio extravergine di olive taggiasche, che se non è già andato a ruba, si può anche comprare direttamente al ristorante”. Perché proprio Berlino? “Perché qui mancava una vera cucina ligure. E noi siamo appassionati di sfide”

Vino e Basilico

Ristorante Italiano, Café & Weinbar

Tucholskystraße 18/20, 10117 Berlino-Mitte

Aperto dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 24; il sabato, la domenica e nei giorni festivi dalle 18 alle 24

Tel. 030 27878885

olio extravergine di olive taggiasche
© Matteo Carassale

——–

Vino e Basilico fa parte del network True Italian.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Roberta Chimera

Arrivata a Berlino per la prima volta nel 2009 con in macchina vestiti e computer, si è subito sentita a casa.

2 Responses to “Il vero pesto ligure a Berlino si mangia da Vino e Basilico”

  1. Simone

    Ciao, articolo molto carino. Lo stammtisch italo tedesco si chiama in effetti “Italian German Tandem meetup in Berlin”. E’ organizzato da alcuni ragazzi Italiani in collaborazione con questo bel locale. Su meetup.com ci sono tutti i dettagli, basta cercare il nome del meetup 😉 Vi consiglio di frequentarlo, io ci vado spesso.

    Rispondi

Leave a Reply