In un parco di Berlino una volta l’anno gente comune vestita da militari sovietici celebra la resa della Germania alla Russia

La storia di una delle celebrazioni più particolari di Berlino

Chi è stato a Treptower Park sa che è un luogo dall’atmosfera molto particolare, dove un passato ingombrante si impone sul presente. Non tutti sanno però che ogni 9 maggio, attorno al gigantesco monumento in onore dei caduti sovietici che domina sul parco, una folla si riunisce per celebrare con una vera e propria festa la cosiddetta Giornata della Vittoria, ovvero l’anniversario della vittoria dell’Unione Sovietica sulla Germania nazista. Il tutto succede a due passi dal Memoriale Sovietico, un monumento tra i più imponenti di tutta la Germania.

La storia della Giornata della Vittoria

La resa fu firmata dalla Germania nazista l’8 gennaio 1945 a Berlino in tarda serata, quando a Mosca era già il 9 maggio. Negli anni di esistenza dell’Unione Sovietica la Giornata della Vittoria (in tedesco Tag des Sieges) era festeggiata in tutti i paesi del blocco orientale e nel 1965 il 9 maggio fu proclamato festa ufficiale. Se nel corso degli anni ’90 le celebrazioni dell’anniversario erano diventate molto più modeste, con la salita al potere di Putin la situazione è cambiata nettamente: nel 2015 in occasione del settantesimo Den’ Pobedy a Mosca ha avuto luogo la parata più imponente della Russia contemporanea.

Come si svolge la Giornata della Vittoria a Berlino

È dal 2008 che la VVN-BdA (l’Associazione dei perseguitati dal nazifascismo – Unione delle antifasciste e degli antifascisti) di Berlino, insieme a diversi gruppi antifascisti, organizza una festa in occasione del Giorno della Vittoria a Treptower Park, in prossimità del Memoriale in onore dei soldati sovietici. Sono quasi 10 anni quindi che nel parco berlinese ogni 9 maggio musicisti russi e filosovietici tengono concerti, e la gente che si raccoglie per celebrare balla,  mangia e beve in un’atmosfera di festa. Frotte di persone arrivano vestite in uniformi militari sovietiche o indossano i loro vestiti migliori. Nel corso della giornata vengono deposte corone di fiori sotto al memoriale e la gente si arrampica sul piedistallo della statua monumentale per lanciare fiori in onore dei caduti. Per tutto il giorno si svolgono inoltre visite guidate al memoriale. Nel 2010 è stato particolarmente elevato l’afflusso di gente dalla Russia in giornata e la festa è stata trasmessa in diretta sulla televisione russa via satellite. Sui media tedeschi invece l’evento è stato appena menzionato.

Il film Victory Day, di Sergei Loznitsa

Sulla Giornata della Vittoria è stato realizzato anche un film. È stato presentato alla Berlinale 2018, si intitola Victory Day ed è firmato dall’ucraino Sergei Loznitsa. Vi si raccontano le celebrazioni del Den’ Pobedy (questo il nome russo della festività) tenutesi a Treptower Park il 9 maggio 2017, dalla mattina presto fino alla sera e mostra come, a 72 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, Berlino è ancora crocevia di destini e culture diverse.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 

Photo: © Mark Dellara

Leave a Reply