International Games Week Berlin: un giorno di incontri per chi cerca e offre lavoro nel mondo dei videogames

A Berlino si sta svolgendo in questi giorni l’International Game Week che ha aperto i battenti lo scorso Martedì 8 Aprile e durerà ancora due giorni, fino a Domenica 13. Gli eventi in programma sono stati tantissimi ( e andavano assolutamente goduti di persona, nessun avatar a disposizione…) e ancora di più sono stati gli spunti di riflessione forniti da questo confronto tra i rappresentanti dell’industria del videogioco e i loro “clienti”.

Quello del videogame è un mondo in continua evoluzione e proprio su questo si è basata la presentazione dell’evento: sono sempre di più le vie di sbocco che i produttori e gli sviluppatori di un gioco hanno a disposizione, dalle console al Pc, dai tablet ai cellulari di ultima generazione, e la sfida più grande è fornire un divertimento adeguato a tutti i diversi tipi di utilizzatori dei videogames; lo scopo è non deludere nessuno, rimanendo al passo e seguendo via via le indicazioni che impone il mercato, con particolare attenzione agli smarthpone, sempre più in alto nella classifica delle piattaforme preferita dagli utenti.WP_20140408_008

I finanziamenti stanziati dalla Germania per questo tipo di attività sono sempre maggiori, soprattutto a Berlino ( come ha fatto presente Brigitte Zypries, ministro per gli affari economici e l’energia ), considerata la Silicon Valley europea grazie al boom delle startup e alla continua espansione di società che lavorano in ambito tecnologico, sia tedesche che non, che proprio nella capitale hanno trovato l’ambiente ideale per svilupparsi e pensare in grande. Per molte aziende che stanno avendo successo, altre ne stanno emergendo e cercano di farsi largo nel mercato con la loro filosofia da “indie” (pochi sviluppatori, progetti mirati alla creazione di videogiochi diversi da quelli del mercato abituale): proprio a loro è stata dedicata una gran parte di questa International Games Week con la sezione A MAZE (ospitata negli spazi dell’Urban Spree), con più di 150 giochi provenienti da 25 paesi che si sono sfidati con click, percorsi 3D e sensori per aggiudicarsi il premio di miglior gioco indipendente.

Berlino non si è smentita e ha lasciato spazio alla creatività anche in questo evento tecnologico: ad affiancare A MAZE c’è stato anche il polishgameday, interamente dedicato all’industria videoludica polacca, in cui sono state presentate in anteprima tantissime novità che le principali aziende del settore lanceranno sul mercato entro breve tempo…non posso scrivere altro dato che, sotto minaccia di pistole laser, noi presenti siamo stati invitati a non rivelare niente di quello che abbiamo visto. Se però volete dare un occhio e testare personalmente alcuni di questi giochi vi consiglio di fare un salto al Computerspielemuseum, dove troverete uno spazio dedicato al test di queste novità.

Mancano solo due giorni alla chiusura dell’International Game Week, ma se foste interessati a lavorare nel mondo dei videogame siete ancora in tempo: Sabato 12 si terrà il Making Games Talent, un evento appositamente dedicato a chi cerca lavoro nell’ambiente. Gli scout delle aziende interessate saranno tutti qui, non vi resta che farvi sotto! Per riprendervi dalle fatiche dei colloqui, Domenica potete fare un salto al Computerspielemuseum che ospiterà prima vari tipi di giochi interattivi e poi una gara di Cosplay; a chiudere tutto il concerto di D’Artagnan fino a mezzanotte.
Ancora due giorni prima della schermata di Game Over, l’International Games Week è ancora aperta: fateci un salto e non ve ne pentirete!
Berlin International Games Week
Da Martedì 8 Aprile a Domenica 13 Aprile
presso Cafè Moskau, Computer Spiele Museum e altre location

Programma
Biglietti

WP_20140409_005

Francesco Somigli

Autore freelance, narratore di storie e ideatore del progetto Ohneort in cui esplora e racconta la rete metropolitana di Berlino. Collabora con Berlino Explorer con tour guidati alla scoperta della capitale tedesca.

Leave a Reply