«Interrail gratis per tutti gli europei che compiono 18 anni»

30 Paesi, un mese di infinite possibilità di viaggio, un solo pass ferroviario: è l’Interrail, il viaggio su rotaia per i cittadini europei under 26 che ha donato ricordi indelebili a intere generazioni. Ma l’Interrail non è soltanto un’occasione di svago e turismo a basso costo: è un’esperienza di vita che abitua alla diversità culturale, sviluppa una mentalità internazionale, plasma una coscienza europea. È per questa ragione che lo scorso 14 settembre Manfred Weber, membro del partito tedesco CSU e presidente del PPE al Parlamento europeo, ha avanzato a Bruxelles una splendida proposta: regalare a tutti i cittadini europei che compiono 18 anni un biglietto Interrail che consenta loro di scoprire l’Europa e di imparare ad amarla.

La proposta. La proposta di Weber, in un momento di forte crisi dell’Europa e di lontananza dei cittadini dalle sue istituzioni, ha suscitato quasi solo consensi. Per il premier italiano Matteo Renzi si tratta «veramente di una buona idea» ed anche Alexander Graf Lambsdorf, vicepresidente dell’Europarlamento, si dice favorevole a realizzarla. Ad ogni modo la simpatia per la proposta dovrà fare i conti con il reperimento dei fondi: un biglietto valido per un mese in tutti i 30 Paesi coinvolti costa al momento 479 euro. L’anno scorso i 18enni partiti per l’Interrail sono stati 5,4 milioni. Come riporta Die Welt, per regalare a tutti i neo-maggiorenni un pass servirebbero probabilmente tra 1 e 1,5 miliardi di euro. Una cifra non impossibile da trovare, ma c’è anche chi come Gianni Pittella, presidente del gruppo europeo Socialisti e Democratici, ritiene ci siano altre priorità da finanziare: «L’Europa dovrebbe fare prima qualcosa per il lavoro, poi vengono i viaggi», ha dichiarato al giornale tedesco.

Foto di copertina © Facebook – Interrail

Banner Scuola Schule

Related Posts

  • Con il suo discorso pro Europa pronunciato in vista del 60° anniversario dei Trattati di Roma, il deputato spagnolo del Parlamento Europeo Esteban González Pons è riuscito a colpire moltissime persone in tutto il continente. In occasione della riunione del Consiglio Europeo il 9 e 10 marzo 2017, Esteban González Pons, vicepresidente…
  • Il parlamento europeo e il consiglio dell'Unione Europea sono alla ricerca di giuristi-linguisti imadrelingua italiani da inserire nel proprio staff con contratto di tempo indeterminato. Lo stipendio sarà di 5612.65 € al mese per una settimana di lavoro da 40 ore. La sede del lavoro è Bruxelles. Le istituzioni europee…
  • Il caso Böhmermann-Erdogan ha assunto una rilevanza in Germania difficile da comprendere se non si capisce che la Germania, oggi, dibatte su di esso con la stessa veemenza con cui per tutto l'anno scorso ha discusso le politiche sui rifugiati. Proviamo a ripercorrere dal principio questa storia di satira, provocazione,…
  • Unione Europea, Giovani e Futuro ecco le parole chiave della tavola rotonda promossa ieri dalla fondazione Schwarzkopf presso l'ambasciata Italiana a Berlino In occasione del sessantesimo anniversario del Trattato di Roma la Fondazione Schwarzkopf ha promosso presso l'ambasciata Italiana a Berlino un incontro tra giovani che verteva su tutte quelle tematiche…
  • Siete in procinto di passare una vacanza a Berlino? Vi ci state per trasferire? Già ci vivete, ma ancora non avete chiaro cosa è bene e cosa non è bene fare? Ecco la lista delle 10 cose da non fare a Berlino 10-Non guidare all’italiana. La macchina qui è inutile,…

Leave a Reply