Io non ho paura, a Berlino torna al cinema il bellissimo film di Salvatores

Piantala con questi mostri, Michele. I mostri non esistono. I fantasmi, i lupi mannari, le streghe sono fesserie inventate per mettere paura ai creduloni come te. Devi avere paura degli uomini, non dei mostri.

Faceva dire Niccolò Ammaniti al padre di Michele, in Io non ho paura, il romanzo del 2001 che due anni dopo Gabriele Salvatores portò sul grande schermo mantenendone il titolo. Michele, il protagonista, è un ragazzino di 9 anni della campagna pugliese che scopre accidentalmente il nascondiglio di Filippo, un suo coetaneo sequestrato da una gang locale. È l’estate del 1978 e i due bambini cominciano a fare amicizia. Michele è la finestra sul mondo di Filippo, almeno finché i loro incontri non giungono all’orecchio del padre del primo che, in quel sequestro, è più che mai coinvolto…

A distanza di 13 anni dalla presentazione alla Berlinale, Io non ho paura sarà proiettato  nuovamente a Berlino domenica 20 novembre 2016 alle 16.00 al cinema Babylon. L’evento fa parte del ciclo di incontri del CinemAperitivo. A seguire vi sarà un aperitivo a base di pizza e spritz ed una breve discussione moderata dal giornalista Andrea D’Addio

Cosa è il CinemAperitivo. È una rassegna di film italiani che ogni domenica alle 16.00 occupa una delle sale del cinema Babylon. Ha vita da 12 anni. Dopo ogni proiezione (sempre con sottotitoli o tedeschi o inglesi) è offerto un aperitivo e una discussione con moderatore e, normalmente, un ospite. Curatori della rassegna sono Mara Martinoli e Andrea D’Addio, rispettivamente responsabile cinema e direttore di Berlino Magazine. Se volete rimanere aggiornati con tutti gli appuntamenti del CinemAperitivo cliccate qui

Io non ho paura – I’m not scared

di Gabriele Salvatores, 2003

proiezione e aperitivo

versione originale con sottotitoli in inglese

domenica 20 novembre 2016 ore 16:00

presso il cinema Babylon

Rosa-Luxemburg-Straße 30, Berlin

biglietto 9 € acquistabile alla cassa o qui

Evento Facebook

Banner Scuola Schule

Leave a Reply