Istanbul, ex immigrato prova ad esportare il döner kebab tedesco, ma i turchi non lo vogliono

Esportare il döner kebab tedesco ad Istanbul. Idea strana (per fortuna), ma c’è chi ci ha provato: si tratta del trentenne Yilmaz Baltaci, turco che ha vissuto in Germania tra il 2002 e il 2008, prima di rientrare e, solo pochi mesi fa, provare ad aprire una propria attività per la vendita del döner kebab. Non quello turco, ma tedesco. Diversamente da quanto si potrebbe pensare infatti l’invenzione di quella versione di döner kebab che mangiamo anche noi in Italia è generalmente attribuita ad un ristoratore di Berlino nel 1972. Il primo a mettere tutti assieme gli ingredienti che normalmente componevano un piatto, ovvero carne, insalata, pomodori, cetrioli, cipolle e cavolo fu infatti Kadir Nurman un turco emigrato nel 1960 con un chiosco vicino alla stazione dello Zoo di Berlino. «Probabilmente anche altri la servivano così, ma nessuno lo ha mai riportato e così fu il mio kebab a diventare popolare».

Da allora, mentre in Turchia si continuavano a servire panini abbastanza semplici nella composizione (senza salse e senza tutte quelle verdure), in Germania il döner kebab diventava il cibo da fast food più popolare raggiungendo un giro d’affari superiore annualmente tra i tre e i 3,5 miliardi di euro ogni anno. Per Baltaci c’era solo una ragione per cui il döner kebab berlinese non aveva mai avuto succeso in Turchia: nessuno aveva mai provato ad importarlo. Ci ha provato quindi lui aprendo un ristorante self service dell’emblematico nome Berlin Pizza al centro di Istanbul. CONTINUA SU WIRED.IT

Photo ©Yann Gar CC BY SA 2.0

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply