Istituto italiano di cultura di Berlino: il programma per il 2017 è eccezionale

Toni Servillo, Dacia Maraini, Claudio Magris: sono solo alcuni dei nomi eccezionali che l’Istituto Italiano di Cultura di Berlino ha presentato come ospiti del programma del 2017, un programma ricchissimo che spazia tra arte, letteratura, filosofia, cinema, fino ad arrivare alla cucina italiana. Giovedì scorso in Istituto il direttore Luigi Reitani ci ha dato la possibilità di conoscere in anteprima gli highlights di questo programma, con un eccezionale evento aperto al pubblico che è iniziato con un aperitivo a base di amaro Nonino ed è terminato con focaccia e panettone Sironi nonché i vini di Tirelli’s. “Grazie all’interesse e alla partecipazione del pubblico guardiamo indietro al 2016 come un anno ricco di eventi e di successo per la cultura italiana a Berlino. Alcune iniziative come il viaggio in Italia sulle orme di quello di Goethe oppure la Primavera della letteratura italiana hanno certamente contribuito ad ampliare la fama dell’Istituto nella capitale tedesca. Speriamo di continuare su questa scia nel 2017.” Così si augura Reitani e siamo certi non potrà essere diversamente. Di seguito cerchiamo di ripercorrere i principali progetti e filoni di iniziative firmati Istituto Italiano di Cultura che faranno parlare di Italia a Berlino.

#Dedika. Nel 2017 nasce un nuovo formato per omaggiare una grande personalità italiana contemporanea: il prossimo anno il suo protagonista sarà Claudio Magris, uno dei più grandi autori italiani del momento nonché germanista legato a doppio filo con la cultura tedesca. Il 21 marzo 2017, all’interno della Primavera della letteratura italiana, verrà presentato il suo ultimo romanzo e il giorno seguente, sempre alla presenza di Magris, verrà inaugurata una mostra fotografica sui luoghi dove l’autore è cresciuto. Il 25 marzo presso la Buchmesse di Lipsia, dove l’Istituto Italiano di Cultura per la prima volta avrà un proprio stand, ci sarà un incontro con la sua traduttrice Maria Ragni.

15536719_10211979084380353_1860894128_o
© D. Laganà / IIC Berlino

Cinema. Anche nel 2017 il cinema italiano si farà sentire a Berlino: presso l’Istituto verranno organizzate varie proiezioni di film classici italiani (la prima, il 19 gennaio, sarà un omaggio a Ettore Scola) e durante la Berlinale verrà ospitata una mostra curata dalla Cineteca di Bologna dedicata all’intramontabile Marcello Mastroianni. L’Istituto Italiano di Cultura collaborerà anche nel 2017 con l’appuntamento domenicale del CinemAperitivo al Babylon, questa volta con una rassegna dedicata al cinema italiano di frontiera, e con l’Italian Film Festival Berlin, che come ospite d’onore avrà niente meno che Toni Servillo, il quale terrà a Berlino anche uno spettacolo teatrale.

Letteratura. Appuntamento centrale per la letteratura italiana a Berlino è la già citata Primavera della letteratura italiana, durante la quale vari autori italiani presentano i loro ultimi romanzi e ne leggono brani. La Primavera del 2017 sarà aperta dal già citato incontro con Magris e continuerà il 29 marzo con Dacia Maraini, il 26 aprile con Maurizio Torchio e il 4 maggio con Michela Murgia. Ma la letteratura è presente nel programma dell’Istituto anche al di fuori di questa cornice: a febbraio verrà presentato il libro di Cesare De Marchi sul compositore italiano Alfredo Casella mentre a giugno il libro al confine tra letteratura e filosofia di Gabiella Caramone e Maurizio Ciampa.

Filosofia. La filosofia italiana contemporanea ha un ruolo di spicco nel panorama mondiale attuale: per questo occuperà uno spazio centrale del programma dell’Istituto anche grazie ad un filone di incontri tra settembre e ottobre 2017 curati dal professore Federico Vercellone. Gli ospiti annunciati saranno Roberto Esposito, Remo Bodei e Massimo Cacciari.

Memoria. La storia rimane una costante del programma dell’Istituto anche il prossimo anno. In occasione della Giornata dalla Memoria (26 gennaio) nella sinagoga di Oranienburger Strasse ci sarà una lettura di testi di Primo Levi da parte dell’attore Felix von Manteuffel. Il 5 febbraio presso Il Radialsystem V andrà in scena l’oratorio per Macinelle, la miniera in Belgio dove nel 1956 persero la vita 262 persone tre le quali molti immigrati italiani. L’oratorio è stato scritto dalla cantante e compositrice Etta Scollo basandosi sui testi del libro di Paolo di Stefano.

_JL_1134
© D. Laganà / IIC Berlino

2017, un anno di ricorrenze. Sono vari gli avvenimenti che ricorrono nel 2017. Il primo riguarda i 500 anni dalla pubblicazione delle 95 tesi di Lutero: in onore della ricorrenza il 2 marzo il professor Emilio Campi dell’Università di Zurigo terrà un incontro sui rapporti di Michelangelo con le idee della Riforma. Il 28 giungo 2017 sarà poi il 150esimo anno dalla nascita di Pirandello: per omaggiare il grande autore italiano, che studiò e visse a lungo in Germania tra Bonn e Berlino, sarà organizzata una lettura delle sue opere nel cortile dell’Ambasciata d’Italia. Infine, nel 2017 ricorrono i 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi, uno dei maggiori compositori italiani al quale si deve la nascita del melodramma: alla sua opera e ricezione verranno dedicati incontri in date non ancora annunciate.

#Dal_vivo! Nel 2017 non mancheranno gli spettacoli dal vivo di artisti italiani a Berlino. Tra questi l’Istituto di cultura coorganizza quelli della compagnia teatrale italiana Motus al Gorki dal 16 al 18 febbraio. Il 3 marzo ci sarà Elio e le storie tese in concerto alla Kesselhaus. Per concludere, a novembre tornerà l’Italian Jazz Festival.

Appuntamenti ricorrenti. Oltre alla Primavera della letteratura italiana, appuntamenti ricorrenti ogni anno sono la Settimana della lingua italiana nel mondo e la Settimana della cucina italiana nel mondo, la prima ad ottobre, la seconda a novembre. Ma non solo: nel 2017 continua la serie di iniziative dedicate al design italiano, prima tra le quali la mostra “Open design” che raffigura le opere innovative di 15 designer italiani e verrà aperta il 9 gennaio per rimanere poi visitabile per circa un mese.

Istituto Italiano di Cultura Berlino

Hildebrandstraße 2, 10785 Berlin

Tel. 030 2699410

www.iicberlino.esteri.it

Mail: iicberlino@esteri.it

Orari segreteria: lunedì – giovedì dalle 10 alle 16, venerdì dalle 10 alle 14

Banner Scuola Schule

Tutte le foto sono © D. Laganà / IIC Berlino

Related Posts

Sara Trovatelli

Dottoranda in traduzione letteraria, traduttrice, amante del buon cibo, dei viaggi e di tutto ciò che è cultura, vive a Berlino dal 2012 dopo essersene innamorata durante una gita lampo ai tempi del liceo.

Leave a Reply