Italia degli anni ’50, protagonista del cabaret tedesco

A Novembre l’Italia degli anni ’50 fino agli anni ’70 é portata in scena al Bar Jeder Vernunft a Berlino. I Pfister, trio cabarettista berlinese consolidato – creato all’inizio degli anni ‘90, intraprendono nel loro ultimo spettacolo “Wie wär’s, wie wär’s?” – Die Geschwister Pfister in der Toskana un viaggio nel tempo per scoprire l’Italia del secolo scorso. Nel loro bagaglio hanno ovviamente la musica del trio Jo Roloff (John Roloff, Jürgen Schäfer, Realty Hofmann), che suona dal vivo durante lo spettacolo, e una valigia piena di canzoni che parlano della voglia di viaggiare e della nostalgia dei lunghi lontani e di casa. L’Italia, e in particolare la Toscana, viene presentata come emblema di  estate, sole e Chianti; immagini ben diffuse tra i tedeschi.

Che si trovino sulla cabrio al valico alpino, in un campeggio sul lago di Garda, nella villa di Ralph Siegel o di notte a Roma – la famiglia Pfister ha sempre la canzone giusta sulla punta della lingua. Lungo questo viaggio messo in scena a Berlino dal 4 al 13 novembre, e successivamente presentato in altre cittá tedesche fino alla fine dell’anno (qui tutte le date del tour) si incontra l’Italia del boom degli anni ’50 – ’70.

In Germania ci sono voluti ben dieci anni, dopo gli orrori della seconda guerra mondiale, affinché i tedeschi, ancora scioccati, ricominciassero a muoversi, ad avere speranze, a sognare di andare in vacanza, a dirigersi verso Maiorca, oppure verso l’Italia. In questo contesto viene creata, dalla regia di Christoph Marti, la famiglia Pfister. Con la loro prima macchina – una Volkswagen Cabriolet rossa- partono per la loro prima vacanza. Padre, madre e figlio. Il viaggio inizia in Germania e conduce attraverso l’incolore ma curato bacino della Ruhr della fine degli anni ’50 a un campeggio sul lago di Garda. Da lì si giunge in una casa di campagna toscana  dove tra i prosciutti appesi e la carta moschicida si svolge una grande serata folkloristica. Cosí, tra i festeggiamenti, il viaggio nel tempo continua fino ad arrivare a Roma, alla fine degli anni ’70. Lo spettacolo quindi di chiude con l’immagine di una Roma urbana e sofisticata, come in un film di Fellini, e lascia gli spettatori con la voglia di prenotare le prossime vacanze in Italia.

“Wie wär’s, wie wär’s?” – Die Geschwister Pfister in der Toskana

Indirizzo: Bar Jeder Vernunft (Cabaret – Theater – Restaurant). Schaperstr. 24, 10719 Berlino

Date: 4 – 13 Novembre 2015

Orario: 20:00, ingresso dalle 18:30. Domenica: ore  19.00, ingresso dalle 18:30

Biglietti: € 27,60 – € 37,00; ridotto : € 12,50. I biglietti sono acquistabili online, per telefono (030 8831582) o direttamente alla cassa.

Spettacolo in lingua tedesca.

Andreja Schneider, Toni Pfister/Tobias Bonn und Ursli Pfister/Christoph Marti (hinten) ©Jan Wirdeier CC BY SA 2.0

Die Geschwister Pfister in der Toscana ©FOKKE CC BY SA 2.0

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Chiara Polacchini

Dall'Italia alla Germania, passando per Spagna, Francia e Stati Uniti. Amante di marketing e lingue straniere, da 5 anni ho fatto di Berlino la mia nuova casa.

Leave a Reply