Italiani vs tedeschi: le 5 regole per corteggiare

Gli italiani, famosi in tutto il mondo per il loro essere grandi conquistatori, pare che abbiano perso negli ultimi anni qualche colpo.

Passare dai fasti della Dolce Vita, dal savoir faire discreto e seducente di Marcello Mastroianni agli ultimi modelli di Play Boy per lo più televisivi (vedi politici e calciatori), non è stato di certo d’aiuto. Ecco uno scherzoso confronto tra italiani e tedeschi su 5 regole fondamentali.

Regola numero 1. Curare il proprio aspetto fisico

L’italiano su questo sembra essere avvantaggiato. Eccessi a parte – sopracciglia ad ali di gabbiano, depilazioni, lampade, etc – l’attenzione dei nostri connazionali nel vestire è di gran lunga superiore ai tedeschi, i quali prediligono la praticità al look, inciampando spesso in abbinamenti improbabili.

Italia 1 – Germania 0

Regola numero 2. Avere fiducia in se stessi

“Italiani popolo di mammoni”. Pur non essendo del tutto vero, dobbiamo però riconoscere che siamo forse la nazione nella quale i giovani si staccano dalla famiglia il più tardi possibile. Anche chi è all’estero continua a mantenere dei rapporti molto saldi con casa. I tedeschi, al contrario, sono autonomi fin da subito, fin dai primi anni dell’educazione scolastica e hanno una maggiore capacità di pianificare il futuro con conseguente aumento dell’autostima.

Siamo al pareggio 1 a 1.

Regola numero 3. Pagare la cena al primo appuntamento

“Zusammen oder getrennt”? Seppur squattrinato, raramente un italiano lascerebbe pagare la cena ad una ragazza al primo appuntamento. Anche a rischio di indebitarsi.
I tedeschi, figli di una società dove i diritti uomo donna sono più equi rispetto all’Italia – anche se non  del tutto, vedi per es. la questione salari –, con ogni buona probabilità lasceranno pagare la metà del conto alla “corteggiata” a meno che non l’abbiano “esplicitamente” invitata.

Facciamo un punto a testa, getrennt per l’appunto: 2 a 2.

Regola numero 4. Non parlare mai male della propria ex

Non è facile resistere alla tentazione di cogliere la palla al balzo per sparlare della propria ex e di vantarsi – vero o falso che sia – di averla lasciata. Ma a dire de I Corteggiatori, quello che portereste a casa, sarebbe solo una pessima figura.
Forse gli italiani sono un po’ più scaltri da questo punto di vista, mentre i tedeschi più sinceramente potrebbero raccontare tutto della loro passata relazione.

Italia in vantaggio 3 a 2.

Regola numero 5. Ascoltare con attenzione ed interesse quello che dice la vostra lei

Ego straripante, esuberanza ed abitudine di parlare contemporaneamente, interrompendo spesso l’interlocutore, rendono l’italiano impotente di fronte a questa regola.
I nostri amici tedeschi, sia pur per una mera questione grammaticale, che prevede il verbo – quindi la parte più importante del discorso – alla fine, sono degli ottimi ascoltatori.

Su questo punto non avevamo scampo. 3 a 3.

Il risultato finale

Pareggio? Sì, o meglio, forse…del resto quando si generalizza scherzando, come si può dare la vittoria a qualcuno?

banner3okok (1)

Leave a Reply