La grande Eleonora Danco vola a Berlino per presentare il film N-Capace ed è un peccato perderselo

N-Capace - Berlino

Una delle più importanti drammaturghe e performer teatrali italiane arriva nella capitale tedesca per un appuntamento da non perdere

“Estremo e controcorrente” così Repubblica ha definito N-Capace film d’esordio di Eleonora Danco, già presentato al Festival di Torino e vincitore del David di Donatello 2015 per la migliore opera prima. Una pellicola toccante ed originale che sarebbe un peccato perdersi se ci si trova a Berlino il 15 novembre alle 20.00, quando sarà proiettata in lingua originale con sottotitoli in inglese presso IL KINO di Nansenstr. 22. Dopo il film, ci sarà modo di parlare con la sua autrice, appositamente in Germania per la première.

N-Capace, la trama

In parte personale e autobiografico, basato sulla sua vita della regista nella piccola cittadina di Terracina, d’altra parte una performance sperimentale e legata all’arte del cinema. Il fulcro del lavoro di Eleonora Danco è lo sbilanciamento della condizione umana davanti alle cose veloci della vita: in che modo interviene l’istinto? Per scoprirlo intervista due universi opposti: anziani (incluso suo padre) e adolescenti (fra i 13 e i 18 anni) sull’amore, sul sesso, sui loro sogni, sulla morte e sulla fede. L’abilità della produttrice nell’affrontare tematiche delicate, fino ad attraversare le storie personali degli intervistati, l’ha portata a costruire un’immagine fedele e realistica della società. Un progetto cinematografico poco comune, che ha fatto in modo che le persone non perdessero la loro identità per conformarsi alle regole sociali. Al tempo stesso ha mirato a stimolare coloro che avevano messo la loro vita in stand-by, a trasformarli da “n- capace a capace”, come dice il titolo stesso. A partire dai loro traumi personali la Danco è riuscita a tirare fuori la loro parte più intima, le loro aspettative, la loro forza. Con queste performance sperimentali ne è venuto fuori un film, che è al tempo stesso surreale, divertente, toccante e avvincente.

La regista

Eleonora Danco è una regista, drammaturga e performer teatrale. Esordisce nel 1998 con Ragazze al muro, per poi vincere nel 2000 il festival di Casabuttano con Nessuno ci guarda, ispirato alla pittura di Jackson Pollstock. Segue Ero Purissima(2003), una raccolta di parte dei suoi testi teatrali. Nel 2012 è stato pubblicato per Skira ed Expo il suo monologo Donna numero 4, scritto su commissione di Triennale di Milano ed Expo 2015. Il suo primo film N-Capace, prodotto da Rai Cinema, Mibac e BIBI Film esce nelle sale italiane nel 2015 e riceve una menzione speciale dalla giuria della 32ª edizione del Torino Film Festival come «un ritratto lirico e penetrante dell’Italia di oggi».

IL KINO di Berlino

Il KINO di Nansenstr. 22 è uno dei punti di riferimento del cinema indipendente (ma non solo) di Berlino. Se il nome non vi sembra nuovo, la ragione è semplice. Allo stesso modo si chiama quel cinema inaugurato nel 2010 a Roma, grazie all’iniziativa di 54 giovani professionisti della settima arte decisi a fare rifiorire una vecchia sala d’essai del quartiere Pigneto con un restauro e una selezione artistica che ne fanno tuttora uno dei più vivaci e coraggiosi cinema della Capitale. Tra di loro all’epoca c’era la documentarista Carla Molino, colei che sta anche dietro all’apertura di Il KiNO berlinese inaugurato il 1 novembre 2014. Salvo casi eccezionali, tutti i film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli o in inglese o in tedesco. Potete scoprire qui il programma di IL KINO.

N-Capace – IL KINO Italia

di Eleonora Danco

mercoledì 15 novembre dalle 20:00

in italiano con sottotitoli in inglese

al KINO BERLIN

Nansenstrasse 22, 12047, Berlino

biglietti a partire da 7 € acquistabili qui

Evento Facebook

Banner Scuola Schule

Foto di copertina: © CC0 Creative Commons

Leave a Reply