La nonna tedesca che ha sotterrato il corpo dell’amica in giardino per soldi

Rapine e vincite alla lotteria non sono più di moda: il vero modo per arricchirsi è seppellire un conoscente nell’orto di casa per incassarne la pensione.

Questa è stata la trovata, sicuramente sopra le righe, di Marie-Luise Schmidt, residente a Giessen. La 75enne, infatti, ha portato avanti una messinscena per otto anni, tenendo segreto il decesso di un’amica e arrivando ad incassare 130.000 euro di pensione di quest’ultima.

La morte di Elise Wagner tenuta segreta per 8 anni

Il cadavere, ritrovato nell’orto di casa, si è rivelato essere quello di Elise Wagner, ex coinquilina di Marie-Luise dell’età di 81 anni. Come riporta il Daily Mail, l’anziana signora Schmidt avrebbe nascosto la morte di Elise per ben otto anni, incassando puntualmente gli assegni della pensione di quest’ultima e coltivando pomodori sopra al cadavere dell’amica. I pomodori, per aggiungere un tocco di ironia, venivano regolarmente offerti ai vicini di casa di Marie, che li hanno sempre giudicati deliziosi. Merito del fertilizzante?

La scoperta della morte della signora Elise

Sono stati i parenti di Elise a preoccuparsi, dopo anni senza ricevere notizie da questa. Ѐ stata sporta regolare denuncia alla polizia, la quale ha svolto delle indagini preliminari e scoperto che la signora Wagner era andata a vivere con la sua conoscente, la signora Schmidt. A quel punto, Marie ha confessato alla polizia di non aver mai denunciato la morte dell’amica per poterne incassare la pensione.

Il processo a Marie-Luise Schmidt

La signora Schmidt è stata processata e condannata a tre anni di reclusione, ma non è mai stata incarcerata perché, secondo quanto riportato da Daily Mail, l’ordine di incarcerazione non è mai stato autorizzato dalla corte suprema. La morte della signora Wagner, comunque, sembra essere avvenuta per cause naturali.

15219630_939322122867316_1048813033620156316_n

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • 31
    Storia vera. Sono le undici di sera, Gaia ha passato una bella domenica pomeriggio con il suo ragazzo venuto appositamente tre giorni prima dalla Svizzera, è una di quelle relazioni a distanza che si infiammano il weekend quando uno dei due percorre centinaia di chilometri per dimostrare che il proprio amore…
    Tags: è, non, per, l, i, berlino, casa
  • 31
    Questa mattina alle 9.45 un dipendente del Badeschiff, la famosa piscina all'aperto sulla Sprea del quartiere di Treptow, ha trovato un cadavere che galleggiava nel fiume. L'uomo ha subito chiamato i vigili del fuoco che sono accorsi sul luogo insieme alla polizia. I soccorsi hanno estratto il corpo dall'acqua e l'hanno…
    Tags: i, berlino, cadavere, polizia, non, è, questa, per

Giulia Mastrantoni

Laureata in inglese e francese, ama scrivere e viaggiare. Legge come se non ci fosse un domani e, non appena se ne presenta l'occasione, si butta a capofitto in nuove avventure. «Da grande» vuole non doversi mai chiedere: «E se?». Ha pubblicato i racconti "Misteri di una notte d'estate" per la Ed. Montag nel 2015 e "Veronica è mia" per la Panesi Edizioni nel 2016, sulla tematica della violenza psicologica e sessuale.

Leave a Reply