Le illusioni ottiche della street-art che fa rivivere i palazzi abbandonati di una cittadina francese

Berlino è la capitale della street art e questo sono in tanti a sostenerlo. Ma l’artista Patrick Commecy sta portando avanti un interessantissimo progetto di street art iperrealista in Francia: attraverso la sua arte, Commecy trasforma vecchi edifici abbandonati e/o diroccati in splendide opere d’arte dallo stile retrò.

Immaginate di vivere in un paese dagli edifici grigi e monotoni e di svegliarvi un giorno in una città completamente diversa pur non essendovi spostati di mezzo metro. La cosa non è impossibile se vi trovate a vivere in uno dei tanti paesini toccati dalla mano magica dell’artista francese Patrick Commecy. Con l’aiuto del suo team, l’artista ha trasformato e trasforma tuttora le facciate grigie e diroccate di molte cittadine francesi in splendidi trompe-l’oeil.

Le opere

Il trompe-l’oeil è il genere pittorico che consiste nel rappresentare un soggetto in modo così realistico da ingannare l’occhio e far scomparire il supporto su cui è dipinto. Spesso l’illusione è talmente forte da indurre l’osservatore a pensare di trovarsi di fronte a oggetti tridimensionali. Non a caso il termine significa letteralmente “inganna l’occhio”. Le opere di Commecy sono riconoscibili per il loro realismo, ma al tempo stesso sono anche incredibilmente vivide e fantasiose: donne affacciate alla finestra, vicoli brulicanti di persone, lavandaie, panettieri e bambini urlanti. Non manca niente nell’universo immaginativo del pittore francese.

L’artista

Patrick Commecy è direttore artistico dello studio A-Fresco e vive attualmente a Vienna, ma continua a lavorare in tutta la Francia su commissione di privati e di pubbliche amministrazioni. Le sue opere sono diventate delle vere e proprie attrazioni turistiche.

Ecco tutto lo splendore delle sue opere in un video:


Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: screenshot da youtube

Related Posts

  • Kreuzber, anno 2015. È la data in cui questo splendido murale è stato realizzato dallo Studio Various & Gould. Quali sono gli altri murales di Berlino da non perdere? Eccone 9, ma se ne avete visti di nuovi e volete vedere la lista aggiornata, scrivete pure tra i commenti. Arrivò un po’ in…
  • Il murales che raffigura una bambina con le ali azzurre al centro di Friedrichshain, ex Berlino Est, è di un italiano e sperimenta la realtà aumentata. L'artista è Michele Tombolini, veneziano, classe '63, che ha scelto la facciata di un bel palazzo su Krossener Strasse (civico 36) per la sua opera Butterfly. Il…
  • di Serena Savelli Le facciate degli edifici di Berlino sono divenute, negli anni, le tele ideali per artisti provenienti da tutto il mondo che hanno regalato alla città capolavori di street art di grande pregio. Tra tutte le zone, quella più permeata di opere di rilievo è senza dubbio Kreuzberg.…
  • Non è bastata la cocente delusione di Brothers e Chain, i due murales di Blu a Cuvrystraße cancellati l'anno scorso dall'artista marchigiano stesso per protesta contro la costruzione di un palazzo che li avrebbe coperti. Un altro pezzo-simbolo della street art berlinese sembra destinato all'oblio a causa della selvaggia crescita…
  • Estate 2012, fine agosto. Un'analogica, pochi giorni di vacanza e gli occhi nuovi indispensabili a ogni viaggio di scoperta, quelli di cui parla Marcel Proust. Federica, fresca diplomata in fotografia all'Accademia di belle arti di Napoli, atterra a Berlino e comincia a vagare per le strade di una città che…

Federica Zeppieri

Viaggiatrice instancabile e lettrice insaziabile, amo tutto ciò che rappresenta evasione fisica e mentale. Gli aeroporti e le librerie sono i miei luoghi preferiti. Adoro la sabbia, l'odore della benzina, gli ostelli sovraffollati, le supercazzole, i film trash e la polemica fine a se stessa. I miei sport preferiti sono il disegno e il trekking in solitaria. Cervello germanico e cuore latino, di giorno passeggio per le strade di Berlino, di notte sogno il Brasile.

Leave a Reply