L’Italia supera la Germania per l’uso del fotovoltaico: è prima al mondo

Anche grazie a condizioni climatiche decisamente più favorevoli, l’Italia ha superato la Germania per l’uso dell’energia solare. Infatti, secondo un’indagine dell’Agenzia internazionale dell’Energia, la penisola coprirebbe ben l’8% del suo fabbisogno energetico grazie al fotovoltaico. La Germania, invece, arriva solo al 7,1%. Si tratta di cifre che fanno dell’Italia il primo Paese al mondo per l’utilizzo dell’energia solare. Al seguito Grecia (7,4%) e, staccata di poco, proprio la Germania.

L’Italia e le rinnovabili: un rapporto controverso. La posizione è senz’altro un punto a favore per l’Italia, in relazione all’uso dell’energia solare. É stato tra il 2007 e il 2012 che la penisola si è realmente attrezzata per sfruttare questa fonte rinnovabile e nel 2014, come riportato da Repubblica, il fotovoltaico e in generale le fonti pulite hanno raggiunto il loro apice. Ma poi, inspiegabilmente, il governo ha deciso di aumentare i contributi alle fonti fossili e di tagliare il sostegno alle rinnovabili, perdendo parte del suo appeal agli occhi degli investitori stranieri.

La crescita del fotovoltaico nel mondo. Il 2015 è stato un anno di crescita per quanto riguarda la capacità produttiva mondiale del fotovoltaico. Sempre più Paesi ritengono che le politiche energetiche debbano puntare con decisione sul solare e le altri fonti pulite. Ad oggi, dall’energia solare si stima una produzione di 227 GW (gigawatt), ovvero una crescita di 50 GW. La Cina è stato il Paese che ha registrato la crescita maggiore, seguita da Giappone, USA, UE e India. Con una percentuale del 59%, è la regione Asia-Pacifico a rappresentare la fetta più sostanziosa del mercato globale del fotovoltaico.

HEADER-SCUOLA-DI-TEDESCO

Foto di copertina © accumulofotovoltaico.it

Related Posts

  • Casa condivisa a Kreuzberg, Berlino, 2015. - Che buona questa pastinacata al chili! (la pastinacata è un tipo di pianta commestibile ndr)  -Sì, io neanche la conoscevo, l'ho trovata per caso al Biomarkt! . Mentre uno dei giovani enumera i vantaggi della distribuzione di cibi completamente bio, una ragazza, annuendo,…
  • Disegnare sulla neve. O meglio, su qualsiasi terreno o superficie che le viene messo a disposizione, che siano i pendii delle Alpi francesi o un lago in Colorado. È la specialità di Sonja Hinrichsen artista tedesca fin dall'inizio della sua impegnata in quella che si chiama Land Art, arte contemporanea sorta negli Stati…
  • Berlino è una città eccezionale per chi cerca locali con il wifi, sia che si tratti di un controllo veloce all'email che ci si voglia portare il proprio pc o tablet e lavorare qualche ora senza lo stress di un cameriere che ogni dieci minuti ti chiede se vuoi ordinare…
  • A Berlino è stato appena presentato il Fahrradloft, progetto edilizio composto da due condomini - per un totale di 42 appartamenti - pensati per chi vive "su due ruote". La zona interessata è il quartiere di Lichtenberg, collocato nella parte orientale della città. Progettata sfruttando le più avanzate soluzioni ecosostenibili e…
  • Chi non conosce bene Berlino potrebbe pensare che il paesaggio della capitale tedesca sia sovrastato solo da vecchi palazzi, da un'infinita, e molto efficiente, rete di trasporti e da nuove avanguardistiche costruzioni. Ma Berlino offre in realtà molto di più, ad esempio aree verdi sempre più estese che rendono la…

Giulia Mastrantoni

Laureata in inglese e francese, ama scrivere e viaggiare. Legge come se non ci fosse un domani e, non appena se ne presenta l'occasione, si butta a capofitto in nuove avventure. «Da grande» vuole non doversi mai chiedere: «E se?». Ha pubblicato i racconti "Misteri di una notte d'estate" per la Ed. Montag nel 2015 e "Veronica è mia" per la Panesi Edizioni nel 2016, sulla tematica della violenza psicologica e sessuale.

Leave a Reply