Macchinetta dei biglietti della metro esplode in Germania, muore un uomo

Macchinetta esplode

Un uomo a Dortmund è morto in seguito in seguito all’esplosione di una macchinetta automatica dei biglietti.

Martedì 21 marzo 2017 un’esplosione ha scosso la stazione di Dortmund. L’allarme è arrivato alla polizia alle prime ore dell’alba. All’arrivo la polizia ha trovato un uomo di 31 anni gravemente ferito, poi morto in ospedale. Lo spettacolo apparso alla polizia è stato cruento. Accanto all’uomo gravemente ferito i poliziotti hanno trovato una macchinetta dei biglietti esplosa. A dare l’allarme è stato un ragazzo di 26 anni che si trovava in stazione.

Le ipotesi

Non si tratterebbe di attentato né di malfunzionamento del distributore. Nessuna macchinetta esplode se non c’è stata manomissione da parte di qualche malintenzionato. Come riporta anche l’Independent, la polizia ipotizza che a causare l’esplosione sia stato il tentativo di forzare il distributore per rubarne il contenuto. Inizialmente l’indagine si è soffermata sulla stessa vittima dell’esplosione e sul ventiseienne che aveva dato l’allarme. Entrambi hanno precedenti penali. Il sopravvissuto, durante l’interrogatorio della polizia, ha rivelato di averlo incontrato casualmente in due separate occasioni, prima durante una bevuta (non si sa ancora se in un locale o per strada) poi lo stesso giorno in stazione.  Non si conoscevano prima. Una ricostruzione dei fatti poco credibile, ma che la polizia ha dovuto dare per buona a causa dell’assenza di prove concrete di complicità che motivassero un eventuale fermo.

Non è la prima esplosione di distributori automatici in Germania

Quanto successo a Dortmund non è una novità in Germania. Già in passato diversi criminali sono rimasti gravemente feriti o deceduti per avere tentato di forzare distributori automatici. Tra i casi più eclatnti il  ragazzo di Münster morto il 28 Dicembre 2015 dopo che insieme a due amici aveva applicato una carica esplosiva ad un distributore di profilattici. Al momento nessuna particolare strategia è stata messa a punto per evitare il ripetersi di casi analoghi.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

 Foto di copertina: © Flominator CC BY-SA 3.0

Related Posts

  • A Heidelberg, città tedesca situata nella regione del Baden-Württemberg, un'auto ha investito un gruppo di persone che si trovava nell'area pedonale del centro. Nel pomeriggio di sabato 25 febbraio, un'auto nera si è lanciata su Bismarckplatz, piazza situata all'ingresso dell'area pedonale del centro della città di Heidelberg, investendo un gruppo di persone.…
  • Nel pomeriggio di ieri un uomo si è barricato in un salone di parrucchiere a Düren, cittadina del Nordrhein-Westfalen non lontana da Colonia, in Germania occidentale. Come raccontato da due quotidiani locali, l'Aachener Nachrichten e il Dürener Zeitung, e poi riportato da media autorevoli come Deutsche Welle, l'uomo, armato, ha preso in ostaggio alcuni…
  • Il sospetto terrorista siriano Jaber Albakr è morto nel carcere di Lipsia. Secondo informazioni della Deutsche Presse Agentur il 22enne sarebbe stato trovato impiccato all'interno della sua cella. Albakr era stato arrestato lunedì a Lipsia dopo una lunga fuga anche grazie alla collaborazione dei due siriani che lo avevano ospitato, ignari della sua identità.…
  • Drammatico ritrovamento a Berlino. Nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 settembre 2016, un cadavere è stato rinvenuto sul tetto di un vagone della metropolitana, presso la stazione di Möckernbrücke, linea U1, nel quartiere di Kreuzberg. Come riporta Berliner Zeitung, è stato un passeggero a dare l'allarme: verso le…
  • La polizia lo aveva trovato morto lunedì scorso nel suo appartamento a Steglitz, zona sud-ovest di Berlino. Ma gli agenti, una volta entrati nell'abitazione di Gerwald Claus-Brunner, politico del Piratenpartei (partito dei Pirati), avevano potuto constatare come i corpi senza vita fossero due. L'altro uomo, un 29enne che i media tedeschi hanno identificato come…

Leave a Reply