Magica Potsdamer Strasse: arte, moda, café. 11 luoghi da conoscere assolutamente

potsdamer strasse

A pochi passi da Tiergarten, la Potsdamer Strasse s’incanala nel cuore occidentale di Berlino, offrendo un punto d’attrazione sempre più innovativo e affascinante.

A lungo considerata come un punto morto della città, conosciuto solo per un teatro e qualche museo, Potsdamer Strasse ha recentemente cambiato fisionomia, dando vita a un nuovo centro d’interesse turistico. Soprattutto per l’arte e la moda. Quello che si può incontrare oggi sul suo tracciato sono una serie di gallerie d’arte contemporanea. Negozietti dove la moda dal gusto tanto vintage quanto d’avanguardia, rendono quell’atmosfera a metà fra il vecchio e il nuovo, non difficile da incontrare nella capitale tedesca. Ecco qui una serie di luoghi assolutamente da sbirciare se si passa da quelle parti già segnalati da I Heart Berlin.

©P103 Mischkonzern
© P103 – Mischkonzern

P103 Mischkonzern

Anche se il nome non è propriamente quello per un caffè, non toglie che sia un luogo grazioso. Perfetto per una tazza calda o una fetta di torta. Il P103 è uno dei pochi caffè sulla Potsdamer Strasse e senza dubbio il più grande. Precedentemente un centro per il servizio taxi, si è trasformato in un caffè quando i proprietari hanno voluto farne un centro di eventi culturali ed esibizioni. Non passò molto prima che si trasformasse in un caffè vero e proprio. Dove oggi – grazie anche allo spazio che mette a disposizione – è possibile fermarsi per una pausa e approfittare, all’occasione, degli eventi organizzati. Esibizioni, musica e film. Fra arte e caffè, c’è modo di godersi una buona colazione ogni giorno fino alle 15. Ma anche un piatto caldo per pranzo e cena.

Numero civico 103. Apertura settimanale dalle 9, nel fine settimana dalle 10 del mattino. Chiusura a mezzanotte.

Victoria Bar

Strategicamente situato a metà del nuovo quartiere delle gallerie d’arte contemporanea della strada, il Victoria Bar è conosciuto come uno dei migliori cocktail bar della città. Grazie ai suoi interni dal gusto tradizionale ed elegante, diventa un luogo cult per la Berlino Ovest e uno dei bar più particolari del settore di tutta la città. Nella sua tendenza a uno stile controverso e spesso “disinteressato” al gusto, Berlino non offre molti di questi locali. Tanto che il Victoria si trasforma facilmente in bar particolarmente apprezzato da chi cerca quell’atmosfera lounge. Un po’ classica. Chi fosse alla ricerca di un ottimo cocktail, non esiti ad andarvi. Sembra proprio che i gestori sappiano come accontentarvi.

Numero civico 102. Aperto da domenica a giovedì dalle 18 alle 3 del mattino. Venerdì e sabato dalle 18 alle 4.

© Helga Maria Klosterfelde Edition
© Helga Maria Klosterfelde Edition

Helga Klosterfelde Editionen

La famiglia Klosterfelde, con una galleria ad Amburgo gestita dalla madre Helga Maria e una a Berlino, dal figlio Alfons, si occupa della produzione di disegni. Riproduzioni di pezzi d’arte creati in stretta collaborazione con gli artisti, in edizioni limitate. Queste edizioni artistiche vengono vendute all’interno delle gallerie. Una delle quali esattamente sulla Potsdamer Strasse, accuratamente predisposta all’esposizione, che non può fare a meno di attrarre i passanti grazie al suo fascino di centro d’arte.

Numero civico 97. Aperto da giovedì a sabato, dalle 11 alle 18.

401 Contemporary
© 401 Contemporary

401 Contemporary

Precedentemente situata a Mitte, la galleria d’arte “401 Contemporary” è nata nel 2009 da un’idea di Ralf Haensel nella volontà di offrire ai giovani artisti sia una piattaforma “spaziale” dove esibire le proprie opere, sia una piattaforma “temporale”. Ossia un punto d’incontro in cui trovare una connessione con gli altri artisti. Nel 2011 la galleria si è spostata a Potsdamer Strasse. Continuando a comporre un importante centro di raccolta ed esibizione artistica, per giovani artisti impegnati nella rappresentazione del passato e del presente.

Al numero civico 81B. La galleria è aperta da martedì a sabato dalle 11 alle 18.

11066615_817124935021763_5326083617998907692_n
© Blain|Southern

Blain|Southern

La galleria Blain|Southern prende il nome dai fondatori Harry Blain e Graham Southern. Che hanno dato il via al loro progetto d’arte contemporanea nel 2010 con due spazi, uno a Londra e uno a Berlino. Quello a Berlino si impone nel panorama artistico della città come una delle più grandi e affermate gallerie private. Sorto nel vecchio stabilimento di stampa del giornale tedesco Der Tagesspiegel, lo spazio a disposizione offre più di 1300 mq. Che rendono possibili le esibizioni non solo di grandi quadri, ma anche sculture. Anche la Blain|Southern, come la “401 Contemporary” segue l’idea di uno centro per la promozione degli artisti emergenti più talentuosi. Al suo interno si trova anche una libreria d’arte.

Al numero civico 77-87. Apre dal martedì al sabato dalle 11 alle 18.

Galerie Thomas Fischer

La Thomas Fischer è una delle più nuove e promettenti gallerie della Potsdamer Strasse. Vi si accede dal primo piano di un antico edifico e si finisce per incontrare uno spazio che esibisce lavori multimediali. Fra cui dipinti, installazioni, fotografie e video art, proposti da giovani artisti emergenti, che hanno trovato nella Galerie Thomas Fischer uno spazio in cui condividere la loro passione. Grazie anche alla dedizione del proprietario, personalmente interessato alla promozione di questo tipo di progetti.

Numero civino 77-77. Aperto da martedì a sabato dalle 11 alle 18.

Circle Culture Gallery

La Galleria Circle Culture è una delle gallerie più importanti fra quelle che si dedicano all’arte ispirata alla street art, al design d’avanguardia, la pop art e i graffiti. Ossia quello stile che sfugge alla forma d’arte più tradizionale. Per circa dieci anni, la galleria ha trovato sede in una piccola location a Gipsstrasse, a Mitte. Portando il suo progetto anche ad Amburgo dove ha dato spazio alle loro esibizioni. I due spazi rimanevano fedeli all’indole “urban”, tipica dell’arte di strada. Nel 2013 si sono spostati a Potsdamer Strasse, in un locale più grande non lontano dal centro d’arte contemporanea di Schöneberg.

Al numero civico 68. La Circle Culture è aperta dal lunedì al sabato dalle 12 alle 18. Il martedì dalle 14 alle 18.

Neue Nationalgalerie

La Neue Nationalgalerie rappresenta un classico fra la serie di gallerie di Potsdamer Strasse. L’edificio, risalente al 1968 e progettato dal fondatore della Bauhaus Mies van de Rohe, è diventato un punto di riferimento architettonico di Berlino ed si suddivide in due parti. La luminosissima glass house, destinata a esibizioni temporanee, e la grande underground gallery che ospita mostre permanenti. In generale, la Neue Nationalgalerie espone l’arte del ventunesimo secolo con i lavori di Wahrol, Dix, Magritte e molti altri artisti di rilievo. La mostra è al momento chiusa per un periodo indefinito per un’opera di ristrutturazione che comprenderà l’intera struttura.

10419966_868336656562508_9138087645552479412_n
©Andreas Murkudis

 Andreas Murkudis

Si può dire senza timore che Andreas Murkudis è il leader indiscusso in città quando si tratta di vendita al dettaglio e moda d’avanguardia. Gestisce un paio di negozi a Berlino, ma quello nel magazzino a Potsdamer Strasse è sicuramente il più grande e importante. Incastonato fra la serie di gallerie d’arte, è il punto d’incontro per una clientela sofisticata che ama pezzi d’eccellenza e fuori dalle tendenze più gettonate. Oltre che la propria collezione, Murkudis vende anche pezzi di stilisti quali Jill Sander, Maison Martin Margiella, Kostas Murkudis (suo fratello), Yohji Yamamoto e tanti altri.

Al numero civico 81E. È aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 20.

Fiona Bennett

La chiamano la “cappellaia matta” di Berlino ed è un’esperta in fatto di cappelli. Fiona Bennett è una dolce ed elegante signora, specializzata nella produzione di fantastici cappelli. Deve la sua fama ai suoi pezzi stravaganti che già da molti anni sono stati scelti e indossati dalle celebrità più in vista della città. Dopo un periodo ad Hackescher Markt, dove vendeva le sue creazioni in un piccolo e grazioso negozietto, ha deciso di spostarsi a Potsdamer Strasse in un fantastico studio-boutique. E per chi non avesse ancora il coraggio di sfoggiare qualcosa di così folle, nessun problema. Da Fiona è possibile trovare anche una linea più di semplice di cappelli “indossabili”.

Al numero civico 81. È aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 19.

Philarmonie

La Philarmonie è stata per più di cinquant’anni il cuore musicale di Berlino. Hans Scharoun è riuscito a realizzare la sua visione architettonica della vita proprio in questo luogo, creando un palco principale attorno al quale sorgono i posti a sedere per gli spettatori che, in questo modo, si ritrovano gli uni di fronte agli altri, a godersi i magnifici concerti che hanno luogo in questo teatro di grandi maestri e artisti.

Aperto da lunedì a venerdì. Dalle 15 alle 20, Herbert-von-Karajan-Straße 1.

Banner Scuola Schule

Margherita Sgorbissa

Con sempre il solito imbarazzo delle autodescrizioni, mi presento: sono Mag e sono laureata in mediazione linguistica. Finita la vita in Italia, presto sarò a Berlino per iniziare un nuovo capitolo. Un grande legame che mi ha tenuta stretta alla realtà tedesca è stato sicuramente Berlino Cacio e Pepe Magazine, con cui collaboro dal 2011. Inutile citare la mia grandissima passione per la scrittura e il giornalismo!

Leave a Reply