Mainau, l’isola paradisiaca del Lago di Costanza nel sud della Germania

Mainau

Il Lago di Costanza (in tedesco Bodensee) è famoso per le sue acque limpide, la sua rigogliosa vegetazione e la posizione strategica al confine tra Germania, Austria e Svizzera.

Situato tra i Bundesland tedeschi del Baden-Württenberg e della Baviera, la regione austriaca Vorarlberg e i cantoni svizzeri di Thurgau, St Gallen e Schaffhausen, il lago di Costanza è uno dei più grandi d’Europa. Oltre alle acque limpide del lago e alle coste rigogliose, ad attrarre i turisti sono anche le sue 10 bellissime isole. Tra queste emerge l’isola di Mainau, la terza in ordine di grandezza, che costituisce un vero e proprio paradiso naturale.

L’isola di Mainau

Con un’estensione di appena 45 ettari, l’isola di Mainau rappresenta un vero e proprio gioiellino naturale e attrae ogni anno milioni di visitatori. La ricchezza del paesaggio e gli incredibili colori della vegetazione fanno sì che quest’isola sia un piccolo angolo di paradiso che merita di essere visitato in qualsiasi stagione. Narcisi, rose e orchidee sono i protagonisti indiscussi dell’estate che per una visita è sicuramente la stagione più consigliata (oltre alla primavera) perché permette di godere dell’esplosione di colori della flora locale. Oltre agli splendidi fiori, da non sottovalutare è la varietà di piante rare e secolari, con un arboreto da fare invidia ai migliori giardini del mondo.

Storia e attrazioni dell’isola di Mainau

Dal XIII secolo per quasi 500 anni l’isola appartenne ai Cavalieri dell’Ordine Teutonico. Il Granduca Friedrich I. la acquistò nel 1853. La proprietà fu ereditata da suo figlio Friedrich II. che nel 1928 morì senza eredi e lasciò la proprietà alla sorella Vittoria di Baden, moglie del re Gustavo V di Svezia. Alla morte di Vittoria fu il figlio Guglielmo di Svezia a ereditare l’isola, che a sua volta la passò all’unico erede Lennart Bernadotte nel 1932. Dal 1974 l’isola di Mainau appartiene alla fondazione del conte Bernadotte, ragion per cui l’isola di Mainau batte ancora oggi bandiera svedese. Lennart Bernadotte decise di trasformare Mainau nel suo giardino personale e la scelse come residenza abitando nel castello Deutschordenschloss, una costruzione in stile barocco del XVIII secolo. Restaurato nel secolo scorso, il castello è in parte abitato ancora oggi dagli eredi della famiglia reale. Vi sono però delle sezioni aperte al pubblico come l’ala sud, costituita dalla Casa delle Palme, dove si può ammirare una palma piantata nel 1888, mentre gli appassionati di musica classica troveranno sicuramente interessanti i concerti che si tengono nel parco del castello. Tappa obbligatoria per i turisti è senza dubbio la Casa delle Farfalle, una serra il cui microclima sembra essere perfetto per le 120 specie di farfalle che ospita. Un incanto svolazzante che entusiasmerà adulti e bambini. Altre bellezze da ammirare sono la Chiesa barocca di Santa Maria, la “scala d’acqua in stile italiano” e il roseto italiano, voluto nel 1871 dal granduca Friedrich I.

Mainau
Schloss Mainau © pascal.chauffeton CC BY-SA 3.0
Die Italienische Wassertreppe © Hanke  CC BY-SA 3.0

Come arrivare all’isola di Mainau

L’isola è raggiungibile sia in auto che in battello, è collegata alla terra ferma da un ponte pedonale e, nel caso in cui aveste intenzione di muovervi in camper, il Lago di Costanza con la sua vasta offerta di campeggi immersi nel verde, è il luogo perfetto per le avventure all’aria aperta. Mainau è inoltre facilmente raggiungibile da Costanza, dalla quale dista solo 7 km, oppure dall’Italia (circa 300 km dal Brennero). Le visite sono possibili tutto l’anno, dall’alba al tramonto. non c’è stagione che non riservi il suo fascino ai visitatori.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Mainau, Luftbild 2010 © Wolkenkratzer CC BY-SA 3.0

Leave a Reply