Malafemmena porta a Berlino la pizza verace napoletana, il cuoppo di fritto misto di mare e tanto, tanto altro…

A Berlino la pizza verace napoletana ha finalmente un ambasciatore.

Acqua, farina, sale, lievito, pomodori, fior di latte, olio e basilico: gli ingredienti per una margherita sono pochi, eppure è difficile trovare una pizzeria, in Italia e, logicamente, ancora di più all’estero, che faccia venire voglia di tornarvi.

Malafemmena è uno dei pochi a riuscirci. Senza se e senza ma. Prova ne è che è l’unico a Berlino e uno dei due in Germania, ad essere stata accettata dalla prestigiosa Associazione Verace Pizza Napoletana. Ingredienti di qualità, certo, l’olio è extra vergine d’oliva EVO (ovvero ottenuto con la sola spremitura delle olive sane ed esclusivamente attraverso metodi meccanici in rispetto della tradizione e  misurato in base al grado della sua acidità), i pomodori possono essere, a scelta, San Marzano, del Piennolo del Vesuvio o pelati romani, la farina è 5 stagioni Pizza Napoletana, mentre la mozzarella fior di latte o di bufala che sia è del caseificio La Sorrentina. Non è tutto. C’è un forno, il Valoriani, certificato dall’Università Federico II di Napoli (condizione imprescindibile per fare parte dell’Associazione) e una squadra di pizzaioli formata dal +39 di Luca Di Massa, una delle più celebri e celebrate pizzerie italiane in Italia, non a caso citato anche nel nome della pizzeria che non è semplicemente Malafemmena, bensì Malafemmena +39 ed è parte di un network che comprende sia l’accademia di cucina La Solarola, ch altre cinque pizzerie sparse tra Italia e resto d’Europa.

La pizza del Malafemmena +39. Lievitazione di almeno 9 ore, cornicione largo tra il centimetro e mezzo e i due centimetri e cottura di poco più di un minuto a 450°. Oltre a margherite e simili c’è solo l’imbarazzo della scelta: Salsiccia e friarielli, Scarola aperta/chiusa, Mortadella e Burrata, Zucchine alla scapece, menta e mozzarella, 4 stagioni, Provola e pomodorini freschi, Verdure di stagione, Diavola e tante altre ancora. E poi panuozzi, del cuoppi di fritto misto mare e pizze fritte ripiene (magari da gustare come antipasto). Tanto, troppo da gustare in un’unica visita anche perché Malafemmena +39, è anche ristorante a tutto tondo.

Il ristorante. A pranzo, come a cena, ci si può deliziare infatti anche con piatti a base sia di pesce (astice, orata, polpetti, salmone) che di carne (ossobuco, costolette di agnello alla scottadito, coniglio all’ischitana). Senza contare, logicamente, paste e accostamenti di ogni tipo come spaghetti cozze e vongole, ziti spezzati alla genovese, maccheroncini con peperoncini dolci di fiume e pomodorini freschi. I dolci? Fatti rigorosamente in casa.

La storia del locale. Aperto a maggio 2016, Malafemmena è prima di tutto creatura del suo proprietario, Emmanuele Cirillo, 34 anni, nato e cresciuto a Torre Annunziata prima di trasferirsi per il Dams a Bologna e a Roma per lavorare nella produzione di diversi programmi televisivi italiani di successo, da Ballando con le stelle alla striscia di interviste ai grandi fotografi della Magnum Photos per Sky Arte. «La vita a Roma, per i suoi ritmi, era diventata insopportabile. Ho raccolto i miei risparmi e sono partito a Berlino per cambiare vita, averne una più serena. La ristorazione è capitata, come soluzione, quasi per caso, ma una volta che ci sono entrato ho deciso di applicare lo stesso metodo imparato quando lavoravo sui set: affidarmi ai migliori talenti disponibili sia in fatto di competenze che di apparecchiature». Malafemmena è, ed è una fortuna, un locale ambizioso. Non solo il menù è ampio e di qualità, ma anche il locale offre una splendida sala interna e una grande terrazza dove godersi ancora di più le giornate di bel tempo. Prossimi obiettivi e iniziative del locale? «Abbiamo inaugurato recentemente un servizio di catering per aziende e grossi gruppi di persone che ci sta dando molte soddisfazioni. Ci piace poi organizzare a cadenza regolari degli eventi che celebrano un prodotto o ricetta particolare della tradizione culinaria napoletana. Li annunciamo regolarmente sulla nostra pagina Facebook E poi ci sono i nostri pranzi dai prezzi super-speciali, 7,90 € per zuppa, insalata e un piatto a scelta tra i due disponibili che cambiano ogni giorno. È un locale grande per cui tutto il team si impegna da mattina a sera per mantenere alta la reputazione conquistata in questi suoi primi mesi di vita. Per me è fonte di soddisfazione già ora tanto quanto però uno stimolo continuo a fare meglio. Nella ristorazione se c’è qualcosa da non fare è accontentarsi. Chi si siede e si accontenta alla lunga non solo stanca il cliente, ma stanca sé stesso. E senza passione nulla, neanche Berlino, avrebbe senso per me.»

Malafemmena +39

Hauptstrasse 85, 12159 Berlino

Fermata metro Innsbrucker Platz

aperto dal lunedì al venerdì 11.30 – 23.00

sabato e domenica: 11.30 – 00.00

Tel: +49 (0)30 84183182

Sito internet

Pagina Facebook

Questo ristorante fa parte del network True Italian. Clicca sul banner qui sotto per scoprire tutti gli altri locali aderenti.

bannertrueitalianwp

E partecipa all’evento:

pizza week

Related Posts

  • 72
    Sia che tu viva in Italia con le stesse ambizioni di quando eri studente, sia che tu ti sia trasferito altrove, rimescolando le carte e reinventando la tua vita,  crescendo forse la più grande consapevolezza che acquisisci è che non c'è tempo per fare tutto, non per sentire/vedere regolarmente tutte le…
    Tags: i, non, per, è, berlino, ci
  • 68
    Il Club der Visionäre, uno dei club più amati di Berlino. E anche uno dei più belli. Situato tra Kreuzberg e Treptower Park, il club colpisce per la sua posizione. Il locale, infatti, si affaccia direttamente sulla Sprea. Noi ci siamo stati e vi raccontiamo come è andata. Una serata al…
    Tags: è, non, in, per, berlino
  • 68
    Lavoro a Berlino. La (buonissima) trattoria Muntagnola di Fuggerstraße 27 (a nostro avviso uno dei migliori ristoranti di Berlino sia per qualità del cibo che gestione del locale) cerca un lavapiatti. Non è richiesta la conoscenza del tedesco. Trenta ore settimanali. Per candidarsi scrivere a trattoria@muntagnola.de . Cerchi altre offerte di…
    Tags: berlino, per, non, è, locale
  • 67
    Viviamo giorni di festa, carichi di aspettative. Nelle case, calde ed accoglienti, il countdown verso il Natale, così affettuosamente scandito dai tradizionali Adventskalender, e quello per la Silvesternacht sono iniziati da qualche settimana. Ma a Berlino molti, sempre di più, purtroppo non hanno una casa e vivono per strada e ai margini…
    Tags: non, per, berlino, è, in, più
  • 67
    Problemi con i vostri coinquilini? Non siete i soli. Sophia Halmonda ci racconta la fauna berlinese attraverso una guida per riconoscere ogni tipologia di coinquilino. Trovare una stanza in affitto a Berlino può rivelarsi impresa molto complicata: tra aumento dei prezzi, file chilometriche soltanto per prendere visione dell'appartamento, selezioni spietate…
    Tags: per, in, non, è, berlino, i

Leave a Reply