Malta, aereo libico dirottato con 118 persone a bordo

[sharethis]

Un aereo con 118 persone a bordo è stato dirottato ed è ora fermo nell’aeroporto di La Valletta/Luqa, Malta. Come riportato da Television Malta, i due dirottatori, che si dichiarerebbero sostenitori di Gheddafi, minacciano di farlo esplodere, ma hanno anche detto di essere disposti a liberare i passeggeri se le loro richieste – ancora non divulgate – verranno soddisfatte.

Malta1
© Twitter – Television Malta

L’A320 dell’Afriqiyah Airlines è un volo interno libico partito da Sebha e diretto a tripoli. L’aereo ha improvvisamente cambiato rotta ed è stato fatto atterrare dai due dirottatori sul suolo maltese alle 11:32. L’aeroporto e lo spazio aereo maltese sono stati chiusi e le forze speciali stanno al momento trattando con i due attentatori, che sostengono di avere granate o – secondo quanto dichiarato dal pilota alle autorità libiche – una cintura esplosiva, e minacciano di utilizzarle. Il primo ministro maltese Joseph Muscat sta seguendo la vicenda in prima persona.

Aggiornamento delle 13:24. Dopo circa due ore di trattative, i dirottatori hanno rilasciato le 28 donne e il bambino a bordo.

Aggiornamento delle 13:50. Dopo oltre due ore di trattative, i dirottatori si sono decisi a deporre le armi e a rilasciare tutti gli ostaggi.

Foto di copertina © Twitter – Television Malta

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Related Posts

  • Le luci calde di fine giornata rendono Berlino ancora più affascinante. I colori aranciati e le ombre che si intrecciano tra gli edifici conferiscono alla città un secondo volto. Al tramonto la capitale tedesca si trasforma da apparente città fredda, grigia e ostile in un paesaggio urbano romantico in grado di…
  • Sono le 11.06 quando il treno finalmente inizia a rallentare. I miei occhi sono incollati al finestrino, voglio tenere a mente questa sensazione, quasi dimenticata, di sbarcare in una città dal nome importante, che ha in sé qualcosa di speciale. In pochi minuti mi catapulto fuori dalla stazione: sono disorientata…
  • di Ubaldo Villani-Lubelli Una famosa canzone tedesca, interpretata tra gli altri da Marlene Dietrich, Hildegard Knef e, più di recente, dal popolarissimo Udo Lindenberg, recita: “ho ancora una valigia a Berlino e per questo ci devo ritornare”. Il testo descrive una condizione che accomuna migliaia di persone che hanno instaurato un legame difficilmente spiegabile e…
  • Siete in procinto di passare una vacanza a Berlino? Vi ci state per trasferire? Già ci vivete, ma ancora non avete chiaro cosa è bene e cosa non è bene fare? Ecco la lista delle 10 cose da non fare a Berlino 10-Non guidare all’italiana. La macchina qui è inutile,…
  • 10-Non guidare all’italiana. La macchina qui è inutile, o quasi, ma se ve la portate dietro cercate di imparare in fretta che all’interno dei quartieri il limite è 30km orari, sulle strade un po’ più ad alta percorrenza è 50, che non si può sbagliare coda al semaforo e se…

Leave a Reply