Orgasmo, ecco secondo i tedeschi cosa dicono gli italiani nel momento clou

[sharethis]

I tedeschi hanno un detto, Andere Länder, andere Sitten, che è all’incirca l’equivalente del nostro “Paese che vai, usanza che trovi”. Ebbene, questo promemoria al relativismo culturale si applica anche al sesso, e in particolar modo all’orgasmo. Qualche giorno fa il quotidiano Berliner Zeitung ha riportato due studi sulla sessualità: uno dell’azienda produttrice di condom Durex sulla frequenza dei rapporti sessuali nelle varie nazioni, l’altro della rivista tedesca P.M. su cosa gemono (o gridano) le coppie di tutto il mondo nel momento in cui stanno per raggiungere l’orgasmo. Curiosità divertente, forse anche interessante. A patto, però, di non fare affidamento su rappresentazioni antiquate o superate dei vari popoli presi in esame.

Cosa dicono gli italiani? Appare questo il caso dell’Italia dove, secondo la rivista tedesca, gli amanti all’apice del piacere tirerebbero in ballo die Heilige Mutter Gottes, la Madonna. Ora, ecco, noi non disponiamo dei dati empirici per confutare scientificamente questa affermazione. Ma così, a occhio e croce, ci sembra più un residuato dell’Italia bacchettona degli anni Cinquanta e Sessanta, o della commedia sexy anni Ottanta con Lino Banfi e Edwige Fenech. Che piacerà pure un sacco a Quentin Tarantino ma, ci auguriamo, non rispecchia più (almeno non in toto) i costumi sessuali degli italiani. Insomma, voi quante italiane o italiani conoscete che, quando stanno per venire, esclamano: «Oh Madonna mia!»?.

Le altre abitudini in fatto di sesso. Ah, giusto per inciso, ecco gli altri dati riportati da P.M.Magazin: i tedeschi, insieme a inglesi, belgi e brasiliani, si limiterebbero a un convenzionale «Ich komme», vengo; I giapponesi, in controtendenza, direbbero «vado»; americani e francesi invocherebbero l’Onnipotente (oh my God, Mon Dieu), gli spagnoli invece la mamma. Infine i rumeni, prosaici, annuncerebbero semplicemente «ho finito». Qualche numero sulla frequenza dei rapporti? Primi i greci, che in media fanno sesso 164 volte all’anno; ultimi i giapponesi, solo 48 volte. Italiani e tedeschi poco al di sopra della media, che è di 103 rapporti all’anno.

Foto di copertina © When Harry Met Sally – YouTube

Banner Scuola Schule

Related Posts

  • Mi rendo conto che è un terreno minato, ma è comunque un argomento che riguarda tutta la comunità italiana in Germania (o all’estero in generale), ovvero il modo di adattarsi di noi italiani in un altro Paese. Potrete logicamente dissentire da ciò che è scritto qui sotto, non pretendo di…
  • Premessa: il razzismo esiste in tutti i Paesi minimamente ricchi. È difficile estirparlo completamente, basta che qualcuno abbia poco affinché lo straniero che gli vive o passa accanto ogni mattina diventi il capro espiatorio di tutti i suoi mali. In Germania il razzismo esiste, a volte è palese (come dimostra…
  • Ogni anno la società finanziaria Arton Capital pubblica un Passport Index, vale a dire una lista dei passaporti più potenti al mondo sulla base dell'accesso senza restrizioni e senza necessità del rilascio di un visto al maggior numero di Paesi. Nella graduatoria 2016 la Germania conquista il primo posto, ex aequo con la Svezia, scalzando…
  • Abbiamo chiesto a redattori e collaboratori di Berlino Cacio e Pepe Magazine le ragioni per cui si potrebbe pensare di lasciare Berlino (e l’estero in generale) per ritornare in Italia. Tutti vivono o hanno vissuto in Germania o a Londra: sono studenti e giovani lavorati, che alla domanda “per quale…
  • Pochi giorni prima del Natale 2013 presi un volo Air Berlin da Berlino a Roma per passare con la famiglia le vacanze di Natale. Quelli che seguono sono dialoghi ascoltati mentre aspettavo nel terminal o direttamente sull’aereo da parte di vari passeggeri. Sicuramente tra tedeschi, in tedesco, di ritorno da…

Leave a Reply