Parliamone, il ciclo di incontri di gruppo per parlare di relazioni a Berlino

La comprensione dell’amore non è implicita nell’esperienza dell’amore? Se ti innamori, non significa che hai capito cos’è l’amore? L’esperienza dell’amore fornisce di per sé una certa comprensione, ma essere innamorato di qualcuno non sempre significa comprendere l’amore che l’altro sente. E questa è l’origine di molte tragedie

George Kelly (psicologo, 1905-1967)

Ci conosciamo davvero? E questa conoscenza, più o meno definita, quanto pesa sul nostro modo di vivere l’amore, sia che ci si trovi ora in una relazione, che ci si trovi al momento single? Come ci relazioniamo “all’altra persona”?  I nostri amori, sia attuali che ormai alle spalle, sono spesso il frutto di esperienze passate e/o condizionamenti esterni. È possibile immaginare sé stessi in maniera diversa? Come? Questo e tanti altri interrogativi legati alla propria personalità e alla maniera in cui viviamo i rapporti di coppia sarà al centro del ciclo di incontri di gruppo dal nome Parliamone coordinato dalla psicologa italiana Martina Lana.

Come saranno strutturati gli incontri. Per due ore a settimana, in un gruppo chiuso di massimo 12 persone, uno o più partecipanti saranno invitati a proporre la propria storia personale e la maniera in cui vivono le relazioni affettivo-sentimentali. Attorno al caso/casi specifici tutti saranno invitati, se lo vorranno, ad esprimersi e ad esplorare il proprio modo di reagire e/o di provare emozioni. L’obiettivo è quello di potersi proiettare in avanti senza restare inchiodati al proprio passato, molte volte doloroso. Il bello del termine “narrazione” è pensare che le si possa cambiare o modificare il finale. Ci sarà anche una parte pratica, ovvero lo svolgimento di esercizi che stimolino il pensiero. Si tratterà di esercizi veri e propri, ovvero “carta e penna” che si avrà modo di continuare a svolgere, se lo si volesse, anche una volta a casa. Il primo ciclo è pensato per quattro appuntamenti che potranno essere successivamente integrati con nuovi incontri.

A chi è rivolto. Potersi esprimere liberamente nella propria lingua madre è fondamentale. Parliamone è rivolto agli italiani a Berlino, o a chiunque si senta a proprio agio con la lingua italiana, e che ha il desiderio di acquisire maggiore consapevolezza di sé e potersi offrire un nuovo sguardo sul proprio modo di vivere le relazioni affettivo-sentimentali.

La coordinatrice. Martina Lana, nata a Bolzano e laureata presso l’Università di Psicologia a Padova, lavora da 3 anni presso una clinica neurologia a Berlino dove si occupa di neuropsicologia/ riabilitazione cognitiva. Contemporaneamente segue pazienti italiani privatamente in una struttura a Friedrichshain e in una a Charlottenburg e segue il quarto anno alla scuola di Psicoterapia Costruttivista CESIPc (Psicoterapia dei costrutti personali di George Kelly) di Padova.

Quando e costi. Il primo ciclo di Parliamone partirà domenica 20 marzo dalle ore 18.00 alle ore 20.00 con un primo incontro introduttivo di solo un’ora al costo di 5 €. I quattro incontri successivi saranno il il 3, il 10, il 17 e il 24 aprile. Per partecipare all’intero pacchetto di 5 incontri il costo è di 45 €. I 5 € del primo incontro verranno detratti dalla somma complessiva (quindi il costo è di 5€ la prima domenica più 40 € se si decide di continuare).

Dove. Presso la sede di Berlino Schule, in Gryphiusstraße 23, Friedrichshain (S-Bahn: Ostkreuz; U-Bahn: Samariterstraße).

Per ulteriori informazioni ed iscrizioni scrivete a redazione@berlinocacioepepemagazine.com con oggetto Parliamone.

EVENTO FACEBOOK DEL PRIMO INCONTRO

 

 

 

HEADER SCUOLA DI TEDESCO

Related Posts

  • Io il caffè nemmeno lo bevo, mi dissi. Era un un pomeriggio di Aprile e vivevo a Berlino da qualche mese, in una stanza grande e spoglia, tutta pareti bianche esposte e mobiletti di compensato dall’aria precaria, in un arioso appartamento di Mitte. L’appartamento, con le sue pareti altissime, i muri…
  • Problemi con i vostri coinquilini? Non siete i soli. Sophia Halmonda ci racconta la fauna berlinese attraverso una guida per riconoscere ogni tipologia di coinquilino. Trovare una stanza in affitto a Berlino può rivelarsi impresa molto complicata: tra aumento dei prezzi, file chilometriche soltanto per prendere visione dell'appartamento, selezioni spietate…
  • 10-Non guidare all’italiana. La macchina qui è inutile, o quasi, ma se ve la portate dietro cercate di imparare in fretta che all’interno dei quartieri il limite è 30km orari, sulle strade un po’ più ad alta percorrenza è 50, che non si può sbagliare coda al semaforo e se…
  • Sei terapista occupazionale / ergoterapista di professione (in possesso di laurea in terapia occupazionale) e cerchi una nuova sfida? Perché non a Berlino? La terapia occupazionale, o ergoterapia, è una disciplina riabilitativa che permette di sviluppare, recuperare o mantenere le competenze della vita quotidiana e lavorativa delle persone con disabilità cognitive,…
  • Tanto da fare questo mese a Berlino: concerti, mostre, cinema, feste, spettacoli teatrali: la lista che segue verrà integrata giorno per giorno con tutto ciò di interessante di cui noi di Berlino Magazine verremo a sapere. Consultatela quindi anche più avanti: non sarà la stessa guida che trovate oggi. MOSTRE, FIERE…

Leave a Reply