Un’importante catena di supermercati tedesca ha bandito tutti i prodotti Nestlé

Edeka

Sono ben 163 i prodotti della Nestlé che non si troveranno più sugli scaffali di Edeka. Con questa mossa la catena di supermercati tedesca vorrebbe spingere la Nestlé a fornirli a prezzi più bassi.

Edeka fa pressione sulla Nestlé: la più grande catena di supermercati tedesca ha deciso di non vendere più nei suoi negozi ben 163 articoli della multinazionale svizzera. Dunque niente più Nesquik, KitKat, Maggi o Nescafé sugli scaffali di Edeka, né prodotti amati in Germania come la pizza Wagner o i condimenti Thomy. Il boicottaggio vorrebbe spingere la Nestlé a fornire i suoi prodotti a prezzi più economici. Secondo quanto riportato dal quotidiano economico e finanziario Handelsblatt un’alleanza di rivenditori, tra cui Edeka, Intermarché e Coop Svizzera, lamenta il fatto che la Nestlé favorirebbe i loro concorrenti vendendo i suoi prodotti a prezzi più bassi. La mossa di Edeka sarebbe dunque volta a ottenere un trattamento equo.

Edeka attacca il valore del marchio Nestlé

Sembra che Edeka abbia già fornito alle sue filiali l’elenco di prodotti Nestlé che non faranno più parte dell’assortimento dei suoi negozi. La società con sede ad Amburgo sottolinea di non dipendere in alcun modo dalla Nestlé e di avere già individuato prodotti alternativi da offrire ai propri clienti. 
Perdere il proprio posto all’interno della catena di supermercati più grande della Germania è senza dubbio un colpo non indifferente anche per la compagnia alimentare più grande al mondo. Del resto, un accordo gioverebbe a entrambe le parti: Edeka dovrà fare i conti con i clienti che, non trovando più sugli scaffali i loro prodotti Nestlé preferiti, andranno a comprarli altrove.

Il potere commerciale delle catene di supermercati

I conflitti tra fornitori e rivenditori sono ricorrenti nella grande distribuzione alimentare. Per ragioni simili a quelle del caso in questione, ad esempio, quattro anni fa Lidl ha deciso di ritirare la Coca-Cola dai suoi negozi. Boicottaggi del genere sono tra i mezzi più efficaci a disposizione dei grandi rivenditori per esercitare il loro potere commerciale. Le industrie alimentari infatti lottano continuamente per avere non solo spazio, ma anche posizioni migliori sugli scaffali dei supermercati. Per questo motivo i rapporti tra produttori e rivenditori sono monitorati attentamente sia dal Bundeskartellamt che dalla Commissione Europea.

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: © Mike Mozart, “Nesquik” Liquid Drink Mix / CC BY 2.0

Leave a Reply