Piaceri di Bertolt Brecht, la poesia sulle piccole gioie della vita

piaceri

A differenza delle poesie sulla guerra (qui La guerra che verrà e Generale), Piaceri è una lirica di Brecht estremamente positiva, che riflette su quante siano tutte quelle piccole cose che ogni giorno contribuiscono a rendere con semplicità la nostra vita più bella. Una piccola perla della letteratura tedesca.

Bertolt Brecht, Piaceri 

La prima occhiata dalla finestra la mattina
Il vecchio libro ritrovato
Volti pieni di entusiasmo
Neve, il volgere delle stagioni
Il quotidiano
Il cane
La dialettica
Fare la doccia, nuotare
Musica antica
Scarpe comode
Comprendere
Musica nuova
Scrivere, piantare
Viaggiare
Cantare
Essere cordiale.

(traduzione di Anna Maria Curci)

Bertolt Brecht, Vergnügungen – 1954 (Gedichte 1947-1956)

Der erste Blick aus dem Fenster am Morgen
Das wiedergefundene alte Buch
Begeisterte Gesichter
Schnee, der Wechsel der Jahreszeiten
Die Zeitung
Der Hund
Die Dialektik
Duschen, Schwimmen
Alte Musik
Bequeme Schuhe
Begreifen
Neue Musik
Schreiben, Pflanzen
Reisen
Singen
Freundlich sein.

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply