Il Martin Gropius Bau di Berlino omaggia Pier Paolo Pasolini con una grandissima mostra

Pier Paolo Pasolini a Berlino. Non è la prima volta che la capitale tedesca dedica una mostra o una serie di eventi all’intellettuale e artista italiano (l’ultima due anni fa allo Schwules Museum, il museo dei gay, prima ancora al cinema Arsenal nel 2005 e all’Istituto di Cultura Italiana nel 2011), stavolta però la cornice è veramente d’eccezione, il Martin Gropius Bau, che ha deciso di portare avanti un progetto particolarmente ambizioso: realizzare una retrospettiva completa su tutti i campi in cui Pasolini si cimentò nel corso del suo lungo e frastagliato percorso artistico ed intellettuale. Non a caso il titolo della mostra è “Tutto in un colpo d’occhio”.

Come indica la nota ufficiale, “la mostra illustrerà la complessità dell’opera di Pasolini”. Dentro ci saranno documenti di vario tipo, lettere, fotografie, articoli di giornale, stralci di libri e diversi video sia di sue interviste che dei suoi film, a partire da Salò o le 120 giornate di Sodoma. 

E così, dopo la mostra su David Bowie (ne abbiamo parlato qui), il Martin Gropius Bau continua a strizzare l’occhio alla storia di ieri, offrendo la propria splendida struttura a personaggi del novecento che hanno saputo far emozionare attraverso linguaggi difficilmente riducibili ad un’unica categoria. Non è un caso se anche l’attuale mostra Pier Paolo Pasolini e la scoperta di Roma, di scena in questi giorni e fino al 20 luglio presso il Palazzo delle Esposizioni della capitale italiana, sia co-prodotta proprio dal museo berlinese, una delle realtà culturali più interessanti, originali e attive della scena europea.

 

Pier Paolo Pasolini – Tutto in un colpo d’occhio

11 Settembre 2014 – Gennaio 2015

Martin Gropius Bau

Niederkirchnerstraße 7, 10963

Berlino, Germania
+49 30 254860

LEGGI ANCHE DELLA MOSTRA DI DAVID BOWIE AL MARTIN GROPIUS BAU DAL 20 MAGGIO

LEGGI ANCHE DELLA MOSTRA DI AI WEIWEI, IL CINESE RIBELLE IN QUESTI GIORNI A BERLINO 

LEGGI TUTTE LE MOSTRE DEL MOMENTO A BERLINO

Andrea D'Addio - Direttore

A Berlino dal 2009, nel 2010 ha fondato Berlino Magazine prima come blog, dopo come magazine. Collabora anche con AGI, Wired, Huffington Post, Repubblica, Io Donna, Tu Style e Panorama scrivendo di politica, economia e cultura, e segue ogni anno da inviato i maggiori festival del cinema di tutto il mondo.

Leave a Reply