Prendi il sussidio? Allora in Germania puoi elemosinare solo fino ad una certa cifra

Dopo aver deciso di tagliare i sussidi sociali a un uomo sorpreso a chiedere l’elemosina, il Jobcenter di Dortmund gli ha concesso di mendicare, a patto che non ne ricavi troppi soldi.

Ad agosto 2017 il centro per l’impiego della città tedesca di Dortmund aveva tagliato i sussidi a un uomo che era stato sorpreso a mendicare. Come riportato da The Local, martedì 5 dicembre l’avvocato dell’uomo in questione ha dichiarato che il Jobcenter è tornato sui propri passi concedendo all’uomo di chiedere l’elemosina, a patto che non guadagni più di 204,50 € al mese.

La decisione del Jobcenter

Ad agosto l’ufficio tedesco che gestisce i sussidi statali e aiuta i beneficiari a reinserirsi nel mercato del lavoro aveva tagliato i sussidi sociali a un uomo, dopo che questo era stato sorpreso da un dipendente dell’ufficio a chiedere l’elemosina nel centro di Dortmund. L’agenzia governativa aveva fatto una stima dei guadagni mensili dell’uomo provenienti dall’elemosina e di conseguenza aveva ridotto il suo assegno sociale da 409 € a 270 € mensili.

Il Jobcenter ha ora stabilito che l’uomo potrà continuare a chiedere l’elemosina senza dover informare il Jobcenter a riguardo, purché attraverso l’attività non guadagni più della metà dell’ammontare del suo Hartz-IV, il sussidio destinato a chi è disoccupato da lungo tempo. Così facendo l’uomo manterrà integro il sussidio. Se invece dovesse superare l’importo di € 204,50, dovrà segnalarlo all’ufficio di collocamento. Allora il Jobcenter deciderebbe caso per caso come comportarsi con il resto dei soldi del sussidio.

L’agenzia si aspetta che questa decisione funzioni un modello di comportamento per i dipendenti dei Jobcenter di tutta la Germania per disciplinare casi simili.

C’è del kafkiano in questa storia?

Nei romanzi di Franz Kafka, noto autore del XX secolo, i personaggi si trovano spesso ad affrontare le assurdità della burocrazia moderna, che diviene un labirinto contraddittorio e spesso senza via d’uscita in cui l’uomo si muove con difficoltà. «I ceppi dell’umanità tormentata sono fatti di carta bollata» diceva Kafka.

La Germania è un Paese dalla burocrazia contorta, un sistema che può apparire a tratti eccessivamente rigido, ma la cui complessità è certamente volta a salvaguardare la collettività economica e sociale.

Banner Scuola Schule

Immagine di copertina: Recession in Dublin, Ireland © Peter Werkman (www.peterwerkman.nl) CC BY 2.0

 

Rosellina Neri

Nata a Roma, a 10 anni mi sono trasferita a Lipari alle Isole Eolie, dove ho vissuto in barca per qualche anno. L'isola la considero casa, in ogni suo scorcio, in ogni sua luce e in ogni suo scoglio. Ho iniziato gli studi in Giurisprudenza a Palermo, terra natale di mia madre. Ora vivo a Berlino e ho portato con me la voglia di scrivere. "Da grande", mi piacerebbe essere una giornalista.

Leave a Reply