A Berlino danza e architettura si incontrano per una serie di eccezionali eventi

Al via il 24 settembre una rassegna di eventi dedicati al legame tra movimento e spazio. Dancing About Architecture, apre con un lavoro coreografico, MEGALOPOLIS, allo Schaubühne che in collaborazione con la Schering Stiftung e lo spazio ANCB (Aedes Network Campus Berlin) presenta una serie di incontri dal tema, danza e architettura.

Dancing About Architecture, è un vero e proprio “simposio sulla riflessione critica del corpo, del suono e dello spazio nella città” come dagli stessi curatori, C.Macras e L. Feireiss, viene definito.

Il progetto esplora diversi approcci alla teoria e alla pratica del “luogo” spaziale contemporaneo, dal semplice movimento di persone e oggetti, all’approfondimento socio-economico dei movimenti migratori nelle città contemporanee, così come il flusso continuo di informazioni, idee e immagini nel nostro mondo dei media e delle idee sempre più in rete.

Le forze della città si scontrano con le forze di corpi che, consciamente e inconsciamente, articolano ed esasperano le sensibilità molteplici all’interno di una società urbana in continua evoluzione. In questo contesto, il simposio di danza internazionale di architettura, sintetizza differenti punti di vista, attraverso un dialogo interdisciplinare tra drammaturgia, danza, musica, architettura e spazio urbano.

Il disegno dello spazio, oggi, non è più solo compito dell’architettura, la nuova generazione di creativi urbani contribuisce attivamente al continuo rinnovamento del paesaggio delle città, attraverso idee legate non solo al disegno urbano ma fondendolo e supportandolo con discipline diverse, creando così, nuove interpretazioni dello spazio contemporaneo.

La progettazione formale, quindi, non più in mano solo ai progettisti, ha la possibilità di scoprire nuovi e affascinanti paesaggi spaziali offrendo un racconto della città attraverso l’esperienza corporea dell’essere.

Su quest’onda di teorie sulla fruizione dello spazio e del movimento fluido all’interno dello stesso, nasce il Simposio, che prevede una serie di incontri e workshop, partendo dal lavoro coreografico MEGALOPOLIS, presentato questa sera allo Schaubühne.

A curare gli incontri interdisciplinari, è l’Aedes Campus, che definire semplicemente galleria d’architettura sarebbe riduttivo, poichè rappresenta una vera e propria piattaforma pubblica per l’approfondimento critico sulla città; è all’interno del programma No Space Without Traits, che si inseriscono gli appuntamenti per discutere e condividere le riflessioni sul legame tra corpo, suono e spazio nelle città. (Per questo ciclo di eventi la partecipazione è libera previo invio di mail al contatto event@dorkypark.org)

Per quanto riguarda gli appuntamenti del Simposio, qui il programma Dancing About Architecture.

Dove

MEGALOPOLIS. Schaubühne am Lehniner Platz, Kurfürstendamm 153, 10709 Berlino

Quando

24 Settembre, ore 20:00, Saal A

Ricerche a cura di: Z.Munizza, responsabile del progetto Berlino Explorer che organizza periodicamente esplorazioni urbane e guide tematiche alla città.

Leggi anche: Berlino inventa un nuovo spazio per l’arte

Foto ©THOMAS AURIN dal sito

Zuleika Munizza

Zuleika Munizza responsabile del progetto di ricerca Berlino Explorer, presenta e racconta Berlino attraverso la sua storia e le sue trasformazioni, da un punto di vista architettonico e sociale.

Leave a Reply