Questo giornalista tedesco ha bruciato per protesta il suo abbonamento Deutsche Bahn. Ecco perché

Michael Praetorius, 38enne giornalista di Monaco, mercoledì scorso ha pubblicato un video sulla sua pagina Facebook in cui dà fuoco con un accendino al suo abbonamento alla S-Bahn, la metropolitana di superficie gestita dalla Deusche Bahn (DB), a Monaco come a Berlino. A spingere l’uomo a bruciare una carta mensile appena acquistata dal costo di 53,40 euro è stata l’indignazione per aver assistito a un episodio molto spiacevole, di cui si è reso protagonista negativo proprio un controllore dell’azienda di trasporti.

I fatti. Una ragazza cinese, racconta Praetorius nel video, è appena atterrata a Monaco ed è salita a bordo della S-Bahn che conduce dall’aeroporto al centro cittadino. Commette però un errore molto comune per chi non è pratico di mezzi pubblici tedeschi: non convalidare il biglietto appena acquistato e, dunque, viaggiare tecnicamente in modo illegale. Arriva il controllore della DB e l’uomo, anziché comprendere la situazione e condurla alla macchinetta convalidatrice, comincia a fare una scenata. L’impiegato, peraltro, è totalmente a digiuno di inglese, così Praetorius si offre di fare da interprete. Il controllore chiede alla ragazza se ha con sè i 60 euro per pagare contestualmente la multa; lei risponde di no, è appena atterrata e non ha avuto tempo di cambiare valuta o prelevare. Praetorius si offre di pagare la multa per lei, ma l’impiegato si impunta e chiede alla donna di favorirgli il passaporto. Dai documenti della ragazza emerge che ha un permesso di lavoro per la Germania: l’uomo pensa così di essere stato ingannato e perde il controllo, cominciando a urlare che la porterà dalla polizia. «Do you understand? Po-li-zei», le scandisce. Più tardi la ragazza spiegherà al giornalista che era riuscita a trovare dalla Cina un lavoro come au-pair a Monaco e che aveva messo in regola i documenti prima di partire. Sul momento, però, complice l’ostacolo linguistico e scioccata dall’atteggiamento aggressivo dell’uomo, riesce solo a scoppiare in lacrime.

La protesta del giornalista. Dopo aver assistito a questa scena, Praetorius ha deciso di bruciare l’abbonamento e pubblicare il video su Facebook, che in poche ore è diventato virale facendo interessare anche i media nazionali alla vicenda. E creando un serio danno di immagine alla Deutsche Bahn. «Se fossi arrivato per la prima volta in un Paese straniero da 20 minuti», ha spiegato il 38enne, e incontrassi un uomo in abiti civili che non mi mostra alcun documento, prende il mio passaporto e comincia ad urlarmi addosso, mi sentirei minacciato e sbigottito». Praetorius ha poi indirizzato un tweet alla Deutsche Bahn, chiedendo di chiarire pubblicamente l’increscioso episodio. L’azienda si è detta dispiaciuta per l’accaduto, ma non sembra intenzionata, almeno per il momento, a prendere particolari provvedimenti riparatori.

Scuola di Tedesco Banner Sara

Foto di copertina © Facebook

Leave a Reply