Rapunzel, il suggestivo corto d’avanguardia sulla montagna del diavolo di Berlino

[sharethis]

Un regista italiano classe ’95, un’attrice tedesca e Teufelsbergla montagna del diavolo di Berlino.

In un mattino di giugno, al penultimo piano della vecchia stazione di spionaggio, Giovanni de Mojana riprende la performance di Hilla Steinert. Nasce così Rapunzel, un cortometraggio che condensa in sei minuti sei ore di riprese.

Il corto

L’idea del corto nasce proprio dall’artista Steinert, che voleva salire sulla torre di Teufelsberg, luogo di culto per esposizioni artistiche e d’avanguardia, e da lassù filmare una treccia d’erba appena colta. La treccia, srotolandosi lentamente, sarebbe ricaduta fino a terra proprio come in Rapunzel, la fiaba dei fratelli Grimm. Hilla, vestita con un abito di erbacce tessuto da lei stessa, sembra in una sorta di trance, uno stato di profonda meditazione in cui le sue mani intrecciano e intrecciano senza mai interrompersi. De Mojana ha provato a catturare con l’obiettivo della camera le sue sensazioni, le emozioni, le riflessioni nascoste dietro quel gesto ripetitivo e quasi involontario. L’altitudine introduce uno spazio fisico e spirituale superiore e celeste. Hilla riesce ad unirsi alla natura del posto grazie all’erba colta intorno a Grunewald e poi intrecciata dalle sue mani sapienti. Il suo vestito ha il colore degli alberi della foresta che circonda quei luoghi, colori vivaci e allo stesso tempo consumati. Teufelsberg è un rilievo innalzato coi detriti della seconda guerra mondiale: ai piedi della torre giacciono decenni di storia, di violenza, di tensione. Lassù, in cima alla torre, Hilla è riuscita a cogliere lo spirito del passato, ha rivisto la storia scorrere sotto ai suoi piedi.

 

banner3okok (1)

Related Posts

  • 10000
    Berlino ha una storia molto travagliata. La Seconda Guerra Mondiale e la Guerra Fredda hanno lasciato tracce indelebili. Nel centro della città si può ripercorrere la via del Muro, mentre, uscendo un po’ dai soliti itinerari turistici, è possibile scoprire luoghi come Teufelsberg, la cosiddetta montagna del diavolo. Nella foresta di…
  • 10000
    Molti di voi l’hanno spesso sentita nominare, molti altri ci sono anche andati, scavalcando la recinzione e infilandosi nella vecchia costruzione abbandonata. Stiamo parlando di Teufelsberg, la cosiddetta "montagna del diavolo". Con 120,1 metri di altezza, Teufelsberg è il rilievo più alto della città, considerando che il Großer Müggelberg ne misura…
  • 10000
    La collaborazione tra il progetto di ricerca Berlino Explorer e Ohneort è sempre più attiva. Alla base c'è l’idea di raccontare e presentare Berlino in maniera originale e diversa, lontano dai percorsi tradizionali e più vicino all’anima e alle mille storie che la capitale tedesca ha da svelare. I percorsi…
  • 10000
    Per quanto Bastardi senza gloria abbia all'epoca suscitato molte polemiche sul vero destino degli ebrei e sulla loro impossibilità di reagire ai Nazisti, la scena esilarante e grottesca di Brad Pitt che mangia un panino mentre l'Orso ebreo massacra con una mazza da baseball il nazista in uniforme, è una scena…
  • 33
    Anhalter Bahnhof fa parte del folto gruppo di stazioni “dimenticate” di Berlino che hanno una grande storia alle spalle e che sono state costrette dalla storia stessa a improvvisi ridimensionamenti. Soprattutto in questo caso è facile rendersi conto di cosa sia andato perduto nell’arco di cinquant’anni ripercorrendo la vita (e…
    Tags: in, per, stazione, è, berlino, l, dei, mondiale, guerra, seconda

Eleonora Lanave

Romana, laureata in Scienze della moda e del costume all'Università La Sapienza. Romantica e vagabonda. Approdata a Berlino per cambiare rotta. "T'insegneranno a non splendere, e tu splendi invece". [Pier Paolo Pasolini]

One Response to “Rapunzel, il suggestivo corto d’avanguardia sulla montagna del diavolo di Berlino”

  1. gianluca

    Buonasera, le risulta il progetto di un universita’ nazista delle armi sepolta a Teufelsberg? Possible visitarla con guide non ufficiali?

    Rispondi

Leave a Reply