Scandalo nell’esercito tedesco: soldatesse abusate e molestate dai superiori

[sharethis] esercito tedesco

La base militare di Pfullendorf, nel sud della Germania, è salita agli onori della cronaca per un grande scandalo scoppiato a seguito di abusi e molestie a sfondo sessuale a danno di alcune reclute femminili dell’esercito federale tedesco.

Stando a quanto emerso a febbraio 2017, diverse reclute femminili della base di Pfullendorf sono state abusate sessualmente dai loro superiori e costrette ad esibirsi in spettacoli improvvisati di pole dance. Come riportato da deutsche Welle, il Ministro della Difesa tedesco Ursula von der Leyen e diversi altri politici tedeschi hanno reagito condannando duramente gli episodi e preannunciando misure concrete volte a impedire il ripetersi di tali episodi in futuro.

Abusi e molestie

Diverse reclute femminili di stanza a Pfullendorf hanno denunciato di aver subito episodi di abuso e molestie da parte di superiori e supervisori. La lista di atrocità cui le donne in questione sono state costrette è lunga: per esempio svestirsi completamente nell’aula delle lezioni e sottostare a palpeggiamenti mentre venivano filmate; esibirsi in spettacoli di pole dance, mentre i superiori bevevano alcolici; sopportare atti di bullismo come venire legate a sedie o sopportare docce ghiacciate. A denunciare gli episodi a ottobre 2016 è stata la recluta Nicole E., la quale ha affermato che al fine di mettere a tacere le vittime, gli aguzzini affermavano che le procedure erano parte di un “training studiato”.

Le reazioni della politica

Come sottolineato da Gisela Manderla (CDU), l’obiettivo deve essere un cambiamento radicale del concetto di leadership al maschile. Tali affermazioni sono state supportate da Gabi Weber (CDU) e dal Ministro della Difesa von der Leyen. Quest’ultima ha definito gli episodi «ripugnanti e abominevoli» e assicurato che dal canto suo farà di tutto per risolvere la questione, arrivando a proporre una riforma volta ad impedire che questi episodi si ripetano.

I provvedimenti e la riforma

Come riportato da deutsche Welle, il Generale Volker Wieker ha dichiarato che la base di Pfullendorf ha fallito nel tentativo di fermare questi episodi di «abuso degradante». Wieker propone dunque di adottare un sistema che incoraggi la denuncia di episodi di discriminazione e violenza. In particolare sarà compito del criminologo Christian Pfeiffer studiare il problema e proporre soluzioni e miglioramenti concreti. In quanto ai casi di cui sopra, 5 supervisori di stanza a Pfullendorf, identificati come responsabili degli episodi, sono stati ricollocati all’interno dell’esercito.

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Foto di copertina: Screenshot da Youtube

Related Posts

Giulia Mastrantoni

Laureata in inglese e francese, ama scrivere e viaggiare. Legge come se non ci fosse un domani e, non appena se ne presenta l'occasione, si butta a capofitto in nuove avventure. «Da grande» vuole non doversi mai chiedere: «E se?». Ha pubblicato i racconti "Misteri di una notte d'estate" per la Ed. Montag nel 2015 e "Veronica è mia" per la Panesi Edizioni nel 2016, sulla tematica della violenza psicologica e sessuale.

Leave a Reply