Scegliere il coinquilino ideale a Berlino, una divertente guida per immagini spiega come fare

Problemi con i vostri coinquilini? Non siete i soli. Sophia Halmonda ci racconta la fauna berlinese attraverso una guida per riconoscere ogni tipologia di coinquilino.

Trovare una stanza in affitto a Berlino può rivelarsi impresa molto complicata: tra aumento dei prezzi, file chilometriche soltanto per prendere visione dell’appartamento, selezioni spietate da parte del proprietario o dell’Hauptmieter, agenzie sanguisughe. Ma, anche superato questo ostacolo apparentemente insormontabile, i guai potrebbero non essere finiti. Il panorama dei vostri coinquilini, Mitbewohner o Mitbewohnerinnen, può infatti essere una fauna molto variegata. Studenti, artisti, creativi, persone interessanti che arricchiranno le vostre vite, ma anche personaggi stravaganti, stereotipati o semplicemente patologicamente confusionari e disordinati che potrebbero arrecare qualche difficoltà ad una pacifica e serena convivenza. Serve una guida, in questa selva oscura?

Berlin Flatmate Guide

L’illustratrice e grafica Sophia Halamoda ha provato a scherzarci su con la sua consueta ironia realizzando appunto una guida per immagini alla scelta di potenziali coinquilini a Berlino. Sedicenti artisti, turiste alle prime armi, tizi talmente evanescenti che dimentichi di averli in casa, presunti blogger o startupper, tipe che fanno di tutto per sembrare cool. Sono solo alcuni degli idealtipi che potreste trovarvi di fronte provando a entrare in una WG o, se vi trovate dall’altra parte della barricata, facendo parte della commissione selezionatrice.

Chi è Sophia Halamoda

Sophia Halamoda è un’illustratrice e graphic designer tedesca nata a Ulm nel 1987. Si è stabilizzata a Berlino dopo aver girato il mondo: Parigi, Edimburgo, Birmingham, Kazan, Brasile, San Francisco, New York e anche Firenze. Ha studiato all’Akademie für Kommunikation e alla Miami AD School e dal 2011 lavora come grafica freelance, con all’attivo numerose, importanti collaborazioni (Tagesspiegel, Berliner Zeitung, RBB, Berlin Graphic Days). Su Berlino Magazine abbiamo già pubblicato due sue esilaranti vademecum per immagini, la Guida per entrare al Berghain e quella per sopravvivere al Bürgeramt.

L’artista

l'artista– Ama Berlino e il vostro appartamento, che le trasmettono buone vibrazioni
– Fa di tutto per nascondere la sua provenienza dalla Germania meridionale
– Si chiuderà per cinque mesi nella sua stanza, per poi lamentarsi del fatto che a Berlino si sente così sola
– Avrà un crollo nervoso a settimana, principalmente perché, ogni settimana, scoprirà di avere un nuovo disturbo
– L’unica cosa che riuscirà a tirarla su saranno video carini di mici su Cat Roulette

La turista
la turista

– Molto attiva e avventurosa, si dedicherà ad esplorare la città per tutta l’estate
– Vi chiederà continuamente come arrivare ad Alexanderplatz
– Non vedrà l’ora di dirvi del nuovo collettivo di artisti che ha scovato vicino Hackescher Markt
– Mangerà tutto il vostro cibo perché non sa dove andare a comprare il suo
– Farà lo stesso col vostro bagnoschiuma
– Non porterà l’immondizia fuori perché non sa nemmeno come arrivare al cortile interno

I gemelli siamesi

i gemelli siamesi– Vi diranno che, pur vivendo insieme dal 1990, sono comunque molto indipendenti e conservano i loro spazi di autonomia
– Faranno spesa sempre in coppia
– Se succede qualcosa, si coalizzeranno e diranno che la colpa è sempre la vostra. Sempre
– Si sentiranno tristi se pranzate o cenate senza di loro
– Si sentiranno mortalmente offesi se non apprezzerete il loro pudding di rabarbaro fatto in casa

Lo startupper svedese

lo svedese– Dice di aver co-fondato una start-up di successo, e giustifica come networking il suo uscire sette giorni su sette, cinque ore al giorno
– Si è trasferito a Berlino per trovare se stesso. E invece ha trovato il Sisyphos
– Lavora come freelancer da casa ma in realtà guarda sitcom in pigiama tutto il giorno
– Quando esce, continua a indossare un pigiama. O qualcosa che gli rassomiglia
– Scatta foto in analogico, naturalmente

Il fantasma

il fantasma– È impegnatissimo con l’università – almeno così vi dice – e quindi torna a casa solo per dormire
– Mangerà e si farà la doccia quando voi sarete già in fase R.E.M.
– Farà di tutto per evitarvi in corridoio o all’ingresso.
– Se dovesse malauguratamente succedere, la sua timidezza non gli permetterà di dirvi più di un «Ciao. Arrivederci»
– Scomparirà lentamente dalla vostra mente. Dimenticherete persino di aver affittato una stanza
– Dopo qualche tempo ne sarete spaventati. E lui di voi

La laureata in medicina di fresco

la dottoressa laureata di fresco– È molto comunicativa, troverete la sua porta sempre aperta
– Una delle poche che ha mantenuto uno straccio di equilibrio interiore, così le probabilità di beccarla come coinquilina sono pari a quelle di incontrare qualcuno sobrio a Warschauer Straße il sabato notte dopo le cinque
– Non si fa tanti problemi a discutere di questioni anali, di ogni tipo
– Normalmente è ordinata e pulitissima. Ma ultimamente è stata così impegnata…
– Sarà felice di uscire con voi e i vostri amici, cosa che a voi causerà qualche imbarazzo, perché diventa un’ubriacona rumorosa e depravata dopo due bicchieri di vino

La berlinese cool

tipa figa– Ha un suo shop di moda online e si definisce molto indipendente
– Organizzerà dinner party nel vostro salotto. Ma voi non sarete invitati
– Si trasferirà da voi con otto valigie, ma senza neanche la parvenza di un mobile
– Il che significa: prenderà in prestito tutte le vostre cose finché non le apparterranno
– Al momento di pagare l’affitto, sarà perennemente al verde
– Dormirà fino alle quattro di pomeriggio per poi litigare tutta la notte su Skype con i suoi amanti francesi

Pagina Facebook di Sophia Halmoda

banner3okok (1)

Immagine di copertina: © Sophia Halamoda

Related Posts

  • Nel giugno del 2013 un giovane fumettista di Treviso, Damiano Boscaratto, decide di trasferirsi a Berlino, città della quale si innamora completamente. Per Damiano, che oggi ha 26 anni, Berlino rappresenta uno stimolo e un trampolino di lancio che lo aiuta ad avere maggiore consapevolezza riguardo alla strada da seguire per continuare a…
  • Paz! arriva a Berlino. Per la prima volta la capitale tedesca proietterà il celebre film ispirato alle strisce di Andrea Pazienza. Il film di Renato De Maria, datato 2002, racchiude più di altri il significato della parola cult, almeno se si restringe il campo alla cinematografica italiana. Partito in sordina,…
  • Ogni grande città ha una guida turistica che si rispetti, ma solo le più originali hanno una guida turistica a fumetti. Berlino non si stanca mai (Berlin sans repos) è una di queste. Il progetto delle francesi Anaïs Gontier, giornalista, e Margot Bardinet, illustratrice, ancora in fase di realizzazione, vuole raccontare in…
  • Il prossimo 15 aprile, alle 18.30, partirà, con una lezione di prova gratuita, il Laboratorio di Fumetto in Lingua Italiana, "Sapere raccontare una storia a fumetti". L'idea del laboratorio è quella di avvicinare soprattutto gli appassionati lettori di fumetti a Berlino, dunque coloro i quali hanno da sempre sognato di…
  • “Il tempo trascorre diversamente a Berlino, la città dei nuovi inizi, la metropoli che non dorme mai, la città dove i meno giovani possono sentirsi giovanissimi, dove si può ritrovare il se stesso perduto, ma dove ci si può anche perdere”. Berlino è una metropoli in continuo cambiamento, sempre pronta…

Leave a Reply