La Napoli violenta approda sugli schermi tedeschi: il debutto in Germania di Gomorra, la serie

Con una media di 700 mila spettatori medi a puntata, “Gomorra – La serie” è stata la fiction targata Sky più seguita nella storia della pay tv italiana, e dopo il trionfale debutto in Gran Bretagna, dove ha riscosso unanimi consensi da pubblico e critica, la serie che racconta le avventure del clan Savastano si appresta all’esordio anche sugli schermi tedeschi.

Debutto previsto per il 10 ottobre, su Sky Atlantic alle ore 21.00, con il titolo “Gomorrha – Die Serie”. In questa occasione verranno trasmessi due episodi, successivamente ogni settimana ne andrà in onda uno soltanto, sempre il venerdì, sempre alle ore 21.00.

Il giorno dopo il debutto oltremanica, dove sono andati in onda i primi due episodi sottotitolati, oltre ai lusinghieri commenti del “Guardian” e del “Daily Telegraph”, “The Independent” paragonava addirittura i gangster di Gomorra a quelli di Tarantino, “a cui piace mettere il becco su tutto e tutti”.

Tornando in Germania, Der Spiegel ha accolto così la fortunata serie: “Dimenticate i Sopranos, ecco i Savastanos”.

La serie tratta dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano, realizzata da Sky in collaborazione con Cattleya, Fandango, BetaFilm e La7, diretta da Stefano Sollima, Francesca Comencini e Claudio Cupellini, è stata girata in gran parte nelle Vele di Scampia, il tristemente noto quartiere napoletano. La trama semplice quanto scorrevole, il cast non famoso ma assolutamente di tutto rispetto, la superba fotografia, le ambientazioni, le musiche e la cura dei particolari fanno di Gomorra – la serie, un ottimo prodotto Made in Italy.

I dodici episodi della serie narrano senza sosta, con realismo e brutalità una parte di Napoli purtroppo vera, violenta, crudele, dove i buoni non esistono. Roberto Saviano su Repubblica: “Tutti cattivi? Sì, in quel mondo non ci sono personaggi positivi, il bene ne è alieno. Nessuno con cui lo spettatore può solidarizzare, nel quale si può identificare. Nessun balsamo consolatorio. Nessun respiro di sollievo. Lo spettatore, in maniera simbolica, non doveva avere tregua, come non ha tregua chi vive nei territori in guerra”.

Il territorio di guerra in questione è Napoli, Scampia per l’esattezza, ed è qui che hanno luogo le gesta del clan dei Savastano, che nella serie rappresenta una delle organizzazioni più potenti e influenti del territorio. A capo del clan c’è Don Pietro (interpretato da Fortunato Cerlino), un boss vecchio stampo che gode del rispetto dei suoi rivali e dei suoi uomini, su tutti il suo braccio destro, il fidato Ciro (la rivelazione Marco D’Amore), detto l’immortale.

A seguito di una interminabile serie di sanguinosi scontri tra il clan dei Savastano e i rivali capeggiati dallo spietato Salvatore Conte, Don Pietro sembra avere la meglio fino a quando, per il Boss, si aprono le porte del carcere

Un piccolo capolavoro italiano che va ben oltre il cinema, e ci mostra che anche in tv si possono realizzare prodotti di qualità tale da riuscire a reggere il confronto con le grandi serie televisive americane. Riuscirà la fortunata serie ad appassionare anche il pubblico tedesco?

 

Gomorrha – Die Serie
Dove: Sky Atlantic
Quando: tutti i venerdì dal 10 ottobre | ore 21.00

Related Posts

  • 10000
    Davvero un bel tipo Jürgen Klopp non c’è che dire. Istrionico, sincero, istintivo, carismatico in modo inverosimile, Klopp è sicuramente un allenatore che ha avuto uno degli impatti più forti sul gioco del calcio negli ultimi anni. Da quando nel 2008 si è insediato sulla panchina del Borussia Dortmund, ha…
  • 10000
      Berlino Cacio e Pepe ospita storie e ricordi legati alla seconda guerra mondiale che coinvolgano italiani e tedeschi. Se avete racconti o interviste da proporci, scriveteci pure a berlinocacioepepe@gmail.com e valuteremo se e come pubblicarli. Ritrovati dopo 70 anni I resti di un soldato, deceduto durante gli aspri combattimenti…
  • 10000
    Quanti di voi conoscono Lucio Battisti, Patty Pravo, Mia Martini e Franco Battiato alzino la mano (come sopra). Quasi tutti immagino...e quanti di voi invece conoscono le rispettive Unser Freies Lied, Was für ein Tag, Auf der Welt e Gestillte Sehnsucht? La musica italiana ha vissuto un periodo d'oro tra…
  • 31
    Allo scopo di migliorare la mia padronanza del tedesco e sempre attenta ai fenomeni culturali locali, poco prima del mio trasferimento a Berlino decisi – ignara del trip senza uscita in cui mi infilai – di iniziare a guardare in tv  “Tatort”, la serie televisiva tedesca più longeva di sempre,…
    Tags: in, è, serie, si, tv

Leave a Reply