Sironi, il panificio italiano a Berlino che ti fa sentire a casa

Focaccia genovese, pizza alla pala, maritozzi, pane con farine pregiate e lievito madre. Gli ingredienti sono tutti di altissima qualità, selezionati con cura, per proporre un prodotto capace di farsi riconoscere per la sua bontà e fragranza. Alfredo Sironi ha portato l’arte della panificazione a Berlino nel 2013 e da allora il profumo del suo pane fresco, il pane di Milano, si sprigiona ogni giorno dal suo laboratorio, all’interno della Markthalle Neun, a Eisenbahnstrasse 42. La passione per la cucina è una cosa che lo ha accompagnato fin da bambino, grazie al ristorante di famiglia dove è cresciuto. Dopo aver deciso di specializzarsi sul pane e i lievitati, Sironi arriva a Berlino dove oggi il suo nome è conosciuto da tanti berlinesi come sinonimo di qualità e bontà, da gustare nella splendida cornice della Markthalle Neun o in uno dei tanti ristoranti che a tavola servono il suo pane .

Un prodotto universale. «Sono arrivato a Berlino nel 2011 dopo una laurea in Storia, con l’idea di iniziare un’attività mia. Ho iniziato a studiare il tedesco e intanto cercavo un locale adatto. In Italia avevo già seguito dei corsi di panificazione, anche se sono praticamente cresciuto in cucina, nel ristorante dei miei genitori tra Milano e Como. Ho studiato con alcuni tra i migliori panettieri italiani come Giuliano Pediconi, uno dei maestri del pane in Italia. Qui a Berlino volevo portare la tradizione della panificazione e farla conoscere davvero. Per questo motivo ho deciso di aprire una panetteria dove cuocere il pane a vista, in modo che i clienti potessero vedere con i loro occhi che cosa mettiamo nei nostri prodotti. Il pane è un prodotto universale, che piace a tutti e a tutte le tasche, ma qui a Berlino è difficile trovare delle vere panetterie artigianali, capaci di offrire un prodotto veramente buono e genuino. Con il mio laboratorio cerco invece di far conoscere la cultura del pane, usando solo farine di qualità e lievito madre, e la differenza si sente. Oltre al nostro pane, che vendiamo anche ad alcuni ristoranti berlinesi, produciamo la vera focaccia genovese, la pizza alla pala, i maritozzi e, durante il periodo natalizio, e pasquale, il panettone e la colomba. Prodotti simbolo della cucina italiana, capaci di farsi amare in tutto il mondo».

sironi

La panetteria della Markthalle Neun. «Quando abbiamo inaugurato il laboratorio nel 2013, la Markthalle Neun aveva da poco riaperto, grazie alla riqualificazione che voleva restituirle il vecchio splendore di mercato coperto, così com’era a fine Ottocento, quando fu costruita. All’inizio eravamo in tre: io, il mio socio Matej Leopoli, un ragazzo di Gorizia presentatomi dal panificatore di Monza Longoni, e la mia ragazza. Ci siamo dati da fare per far prendere vita all’idea, costruendo il laboratorio e assemblando le macchine arrivateci dall’Italia. È stata una grossa sfida, ma la clientela si è dimostrata da subito entusiasta. Così, in poco tempo, da tre siamo diventati otto e dopo un anno eravamo già dodici. Una storia fatta di tanto lavoro, di passione e anche di tante soddisfazioni. I ragazzi che lavorano nel laboratorio sono quasi tutti italiani, con esperienza nel campo della panificazione e la voglia di lavorare per creare un prodotto di alta qualità. In questi anni ho cercato di costruire un team affiatato, fatto di artigiani capaci che ogni giorno si danno da fare per produrre solo cose buone».

sironi

Qualità, passione e lavoro artigianale. «Le farine che usiamo sono italiane, provengono da piccoli produttori come il Mulino Marino di Cuneo o i Molini Dal Ponte, da cui acquisto la farina di grano duro siciliano. Anche la mozzarella e lo stracchino che usiamo per pizze e focacce arrivano da piccole realtà italiane, così come il pomodoro San Marzano DOP. L’attenzione per la qualità è una cosa che ho appreso dai miei genitori, preferendo l’uso di prodotti naturali e rispettando le materie prime per creare dei prodotti buoni e sani. Conosco personalmente i produttori da cui acquisto le farine, e in questi anni ho costruito con loro un rapporto di fiducia. Quando si parla di lavoro, la cosa che più mi sta a cuore è la parte umana, quella che permette di essere fieri del proprio prodotto. Per questo ho invitato alcuni dei fornitori a venire qui a Berlino per vedere il laboratorio e assaggiare i nostri prodotti. Lavorare con passione e cura è una cosa che cerco di insegnare anche ai ragazzi che lavorano qui. Tutto quello che vendiamo è prodotto direttamente da noi, compriamo solo le materie prime, il resto è tutto frutto del lavoro artigianale. C’è tanto da fare per garantire ai clienti un prodotto sempre buono. Ma l’uso dei migliori ingredienti e un team affiatato e competente sono il segreto principale del nostro successo».

sironi

Sironi 

Eisenbahnstrasse 42/43, 10997 Berlino (dentro la Markthalle IX)

Aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20:00, il giovedì dalle 8:00 alle 22:00 e il sabato dalle 8:00 alle 19:00

Pagina Facebook

Foto © Sironi

Questo locale fa parte del network True Italian

Related Posts

  • Una grande festa della vera cucina italiana a Berlino: per 72 ore, da giovedì 22 settembre alle 19 fino a domenica 25 sera, 47 ristoranti, pizzerie, enoteche, pasticcerie e bar italiani apriranno le loro porte e faranno assaggiare a tutti i berlinesi le loro specialità all'eccezionale prezzo di 6 €. Melanzane…
  • Difficile trovare una città al mondo dove non ci sia un ristorante italiano. La scelta degli ingredienti, il rispetto per la tradizione accompagnato dal nostro desiderio innato di provare sempre qualcosa di nuovo, la cura nel servizio, l’idea che sedersi a tavola significhi stare bene: tutti questi sono elementi che…
  • Difficile trovare una città al mondo dove non ci sia un ristorante italiano. La scelta degli ingredienti, il rispetto per la tradizione accompagnato dal nostro desiderio innato di provare sempre qualcosa di nuovo, la cura nel servizio, l’idea che sedersi a tavola significhi stare bene: tutti questi sono elementi che…
  • Due euro per ogni piatto di pasta all'amatriciana ordinato dal cliente: questa è la quota che Pino Bianco di la Trattoria A Muntagnola di Berlino verserà alla Caritas diocesana di Rieti affinché sia d'aiuto ai terremotati del centro Italia. Molti sono i locali italiani di Berlino che si stanno muovendo per raccogliere fondi…
  • Pasta fatta in casa, strigoli (erba spontanea dal sapore simile agli asparagi), plin (ravioli ripieni piemontesi), quadretti alla carbonara, lasagne verdi al gorgonzola... E poi parmigiana, gnocchi verdi, gnocchi di zucca, di patate, focacce ripiene, arancini, panzerotti, crocchette di patate. E per i più golosi di dolci tiramisù, pastiera e tante…

Leave a Reply