Il mondiale visto da Berlino: aspettando Spagna-Cile

Dopo il netto ed inaspettato 5-1 patito contro l’Olanda nella gara d’esordio, è già tempo di verdetti per la Spagna campione del Mondo e d’Europa in carica. Stasera alle ore 21.00 la “Roja” affronterà il Cile senza potersi permettere ulteriori passi falsi. Una sconfitta o un pareggio sancirebbero sicuramente o quasi (a seconda del risultato della sfida tra Australia e Olanda in programma alle ore 18) la clamorosa eliminazione della selezione di Del Bosque e la fine di un sistema di gioco che ha fatto le fortune del calcio iberico da un lustro a questa parte almeno. Il Cile, galvanizzato dal tranquillo 3-1 rimediato contro l’Australia e in piena corsa qualificazione, non sarà un cliente facile. Le squadre sudamericane del resto (fino ad ora tutte vincenti ad eccezione dell’Uruguay) hanno dimostrato di essere ben preparate oltre che determinate. Se si aggiunge poi che si giocherà al Maracanà di Rio De Janeiro, uno degli stadi tra i più importanti al mondo, Spagna-Cile acquista un fascino ancor maggiore. Molti sono quindi i motivi per non lasciarsi scappare questo match. A chi si trova a Berlino, se vuole calarsi ancor più nell’atmosfera, consigliamo di seguire l’incontro in uno dei tanti maxi schermi sparsi in giro per la città. Siamo infatti certi che, dato il considerevole numero di spagnoli nella capitale tedesca, il calore e il colore dei tifosi iberici renderanno la cornice ancor più attraente.

la foto dell’articolo è © E.N.K. / CC BY – ND 2.0

Denis Michelotti

Una ragazza delle medie una volta mi scrisse: "Perché sui giornali si parla solo delle cose che succedono e mai della vita? Anche la vita succede". (Luca Goldoni) Ogni volta che scrivo, penso a questa frase.

Leave a Reply