Spiegami l’Italia! A Berlino la presentazione del libro a quattro mani di Saviano e Di Lorenzo

Come si può amare un Paese che spinge alla disperazione?

Questa è la domanda che si sono posti Roberto Saviano e Giovanni Di Lorenzo nel loro libro Erklär mir Italien! Wie kann man ein Land lieben, das einen zur Verzweiflung treibt? (tradotto “Spiegami l’Italia! Come si può amare un Paese che spinge alla disperazione?”) pubblicato a novembre 2017. Il volume verrà presentato dagli autori giovedì 7 dicembre a Berlino presso il teatro Schaubühne. Una domanda aperta che tanti italiani emigrati all’estero si sono posti negli anni, ma a cui solo pochi sono riusciti a dare una risposta; una domanda tesa nel ricordo dolceamaro del nostro bellissimo e disperato Belpaese, che richiama il verso del Va’ Pensiero nel Nabucco di Verdi “O mia patria sì bella e perduta!”.

Il libro di Roberto Saviano e Giovanni Di Lorenzo

L’immagine di copertina del libro è emblematica: una coppia su una vecchia Vespa bianca con indosso dei caschi tricolore guarda un ritratto della Madonna. Tracciando i luoghi comuni italiani questo libro cerca di aprire una finestra di dialogo su un Paese dalle tante facce e realtà. Gli autori parlano di chiesa e di mafia, di Mussolini e di Berlusconi, fino a toccare l’argomento dell’immigrazione che per Saviano rappresenta una delle soluzioni per affrontare la povertà economica e sociale del Sud Italia. Una posizione che viene spesso e volentieri contrastata dai partiti populisti e di destra italiani, che affidano agli immigrati le colpe del nostro declino economico e sociale.

Eppure la questione delle migrazioni è un affare noto a noi italiani che, secondo il rapporto Censis del 2017, tra il 2010 e il 2016 abbiamo triplicato il numero di emigrati in Europa. Un dato che viene affiancato alla miserabile posizione dell’Italia come penultimo paese europeo con il minor numero di laureati: giovani che abbandonano il percorso di studi, giovani ma non solo che vanno all’estero in cerca di lavoro e di un futuro.

È proprio il tema della dualità dell’emigrato-immigrato che rende il libro di Saviano e Di Lorenzo così interessante. Anch’essi emigrati, Roberto Saviano vive a New York da anni per ragioni di sicurezza e lavoro, mentre l’italo-tedesco Giovanni Di Lorenzo vive ad Amburgo, dove ha sede l’importante testata tedesca Die Zeit della quale è il direttore.

Un’affermazione-sfida

“Spiegami l’Italia!” è un’affermazione-sfida. Basta rileggere i dati riportati qui sopra per rendersi conto del paradosso italiano con maggiore chiarezza. Non si tratta di una sfida in cui gli italiani si impegnano volentieri, italiani che di fronte agli scritti di Saviano si sentono chiamati in causa e lamentano la sua ‘anti-Italianità’. Tra le recensioni del libro ricordiamo quella di Der Spiegel, che nella conclusione legge che non si può cogliere la complessità di un Paese attraverso l’esperienza di un unico individuo. Eppure quello che manca in Italia è proprio questo tipo di dialogo-dibattito, unico mezzo tramite il quale si può aprire un ragionamento collettivo sulle cause del declino e future possibilità nel nostro Paese.

Spiegami l’Italia! Giovanni Di Lorenzo e Roberto Saviano

giovedì 7 dicembre ore 19.00

presso Schaubühne, Kurfürstendamm 153, Berlino

in tedesco e italiano

biglietti: 9 € intero / 5 € ridotto

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply