Supersonic, la mostra fotografica con cui Berlino celebra gli Oasis. Gli scatti più belli

Nella bellissima area al confine tra Neukölln e Kreuzberg, a pochi passi dalla sponda del canale Maybachufer, il Posh Teckel, un pub da tenere a mente per una birra e della buona musica, ospita fino al 9 maggio una esposizione di 17 foto interamente dedicate agli Oasis, band che segnò in maniera decisiva la scena Britpop degli anni ’90 con un successo indiscutibile fino al 2009, anno dello scioglimento.

A portare in Germania per la prima volta una selezione delle migliori fotografie dedicate alla band inglese è Michael Spencer Jones, uno dei fotografi musicali inglesi più conosciuti per i suoi lavori nell’ambito del rock britannico e particolarmente noto per aver contribuito a plasmare molta della forza visiva dell’era Britpop e della cosiddetta scena musicale di “Madchester”.

Influenzato dai grandi ritrattisti americani Stieglitz e Edward Steichen, affascinato dall’arte surrealista di Storm Thorgerson e colpito dalle prima copertine di Led Zeppelin e Pink Floyd, Jones si laurea nel prestigioso Bournemouth & Poole College of Art dove studia fotografia e cinema, prima di usare tutti questi insegnamenti per spostarsi a Manchester. Ci arriva proprio nel momento giusto per catturare The Stone Roses, The Verve e Oasis e fissarne un’icona visiva senza tempo. Jones è infatti il creatore delle copertine degli album pop rock britannici degli anni ’90, in uno stretto legame con le sue band più note che inizia con la collaborazione con The Stone Roses e The Happy Mondays e che nel 1993 lo porta a conoscere Noel Gallagher. E’ sua la firma della copertina di Definitely Maybe, l’album di debutto del 1994, segnato dal rapido successo di singoli come “Supersonic” o “Shakermaker”, seguito dalla grande consacrazione data dall’album (What’s the Story) Morning Glory? del 1995, il loro disco di maggior successo, e dal terzo album Be Here Now del 1997, album attesissimo che contiene la famosissima “Stand by me”.

A Berlino il fotografo porta le celebri copertine di questi tre album, insieme a quelle che consacrarono singoli come “Cigarettes & Alcohol” e “Wonderwall”, oltre a immagini rubate dalla vita privata della band e una collezione di negativi che ci fanno gettare uno sguardo sui retroscena della realizzazione delle cover. Il tutto con una mano molto riconoscibile e interessante che tende a valorizzare la luce naturale e gioca con la composizione fotografica.

L’esposizione è visitabile ogni giorno dalle 19 in poi, orario di apertura del bel locale che la ospita. Si tratta del Posh Teckel che, dopo una lunga passeggiata nell’area ricca di café e negozi vintage o durante il weekend, merita una visita per una (o più) birre accompagnate da ottima musica, sotto lo sguardo di una delle band più famose e di successo della scena musicale britannica. Tenete d’occhio la loro pagina Facebook per non perdervi gli eventi musicali, che propongono non a caso il meglio della musica inglese, e per le serate di musica dal vivo, che si apriranno presto nella stanza retrostante del locale.

SUPERSONIC – Die Oasis Ausstellung

dal 7 marzo al 9 maggio 2015 – ogni giorno dalle ore 19.00

presso la Posh Teckel

Pflügerstraβe, 4 – 12047 Berlino

Fermata U-Bahn: U8 Schönleinstraßwww.michaelspencerjones.come

ingresso gratuito

Per maggiori informazioni sull’autore visitare il sito www.michaelspencerjones.com

© Michael Spencer Jones CC BY SA 2.0

Chiara Rainò

Studentessa di Storia contemporanea, arrivo a Berlino nel 2014 per l'ultimo anno di studi dopo 4 anni a Roma. Lascio che una instancabile curiosità mi guidi all'inseguimento di parole, colori, persone e città. Amo l'odore dei libri, le cose semplici, la complicità.

Leave a Reply