Un sondaggio dimostra che gli italiani sono i cittadini meno mammoni d’Europa

[sharethis]

Abbasso gli stereotipi. Nonostante la bellezza dell’Italia, i suoi cittadini sono pronti a fare le valigie e trasferirsi altrove più di ogni altro cittadino europeo.

Ben l’88% di loro infatti dichiara di essere pronto a lasciare il proprio Paese per trovare un impiego in un’altra nazione europea. In particolare, la Germania risulta essere la meta più ambita con il 31% di preferenze. Seguono Regno Unito (28%), Svizzera (22%), Spagna (14%) e Francia (13%).

Opportunità di lavoro e carriera

Idati emergono dal rapporto AdP “The Workforce View in Europe 2017” (La forza di lavoro in Europa 2017). Lo studio è stato condotto su un campione di circa 10.000 dipendenti di Francia, Germania, Italia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Spagna e Svizzera. La ricerca evidenzia che chi ha minori opportunità di lavoro o carriera nel proprio Paese di origine è più disposto a trasferirsi all’estero. Dopo gli italiani, i lavoratori più interessati a trasferirsi in un altro Paese europeo sono infatti i polacchi e gli spagnoli (rispettivamente con l’86% e l’85%). Al contrario, i lavoratori del Regno Unito e Francia sono quelli meno propensi ad un trasferimento (rispettivamente il 43% ed il 46%).

 Probabilità di prendere in considerazione un lavoro all’estero © http://www.it-adp.com/
© WorkforceView – http://www.it-adp.com/

Stipendi più alti e richiesta di lavoro

Nonostante un terzo degli italiani intervistati abbia problemi con le lingue straniere ed un quarto difficoltà con computer, internet e nuove tecnologie, un italiano su tre si dichiara disposto a trasferirsi all’estero. Pronti a partire per la Germania sono soprattutto i giovani tra i 25 ed i 34 anni, con una leggera prevalenza degli uomini sulle donne. Tra i fattori che attirano maggiormente risultano la media degli stipendi e la grande richiesta di personale nei settori delle grandi industrie, della ristorazione ma anche del sociale.

Schermata 2017-03-09 alle 09.53.29
©WorkforceView – http://www.it-adp.com/

 

 

Meglio Berlino di Londra

Con la Gran Bretagna che si prepara alla Brexit, il destino della più grande comunità di italiani all’estero diventa sempre più incerto. Come riporta la Repubblica, gli italiani residenti nel Regno Unito sono 600,000 (secondo stime del Consolato) e molti fanno già richiesta della carta di residenza permanente. Ma in seguito a nuove norme introdotte nel 2015, questa richiesta comporta un iter burocratico complicatissimo. Non ci sarebbe quindi da stupirsi se in futuro sempre più italiani preferiranno Berlino a Londra.

Schermata 2017-03-09 alle 09.55.32
© Adp – WorkforceView

 

Banner Scuola Schule

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK
Photo: © Vladimir Yaitskiy – People Travlling – CC BY SA 2.0

Related Posts

Linda Nocera

Cresciuta a Palermo in una famiglia anglo-italiana, ha girovagato per l’Europa per motivi di studio, lavoro ed affetto, prima di stabilirsi a Berlino. Ha lasciato da poco una carriera da analista di mercati chimici per concentrasi sul ruolo di mamma e sulla sua passione per la scrittura.

Leave a Reply