Union Berlin vs St. Pauli: a Berlino il derby calcistico della Germania ribelle e antagonista

Lunedì 26 settembre due delle tifoserie più colorite, e forse più simili, della Germania si sfideranno nella settima giornata della Zweite Bundesliga (la serie B tedesca). Si tratta della FC Union Berlin e dell’FC St. Pauli, che si affronteranno allo Stadion an der Alten Försterei dei padroni di casa berlinesi. Una sfida singolare, data la storia sociale e politica delle due squadre.

ll St. Pauli prende il nome dall’omonimo quartiere di Amburgo e la sua tifoseria è divenuta famosa in tutta Europa per la sua interessante evoluzione. Dal 1961, infatti, il Millerntor, lo stadio presente in questa zona di Amburgo, iniziò ad essere frequentato in maniera assidua da punk ed autonomi che basarono il loro tifo su tematiche come l’antifascismo, l’antirazzismo e l’anti- omofobia, scontrandosi inevitabilmente con i neonazisti di tutta la Germania negli anni a seguire. La particolarità di questa tifoseria non riguarda solo la sua propensione a combattere ogni tipo di discriminazione, ma soprattutto a farlo tutti uniti in modo compatto. Perciò, spesso, il St. Pauli viene interpretato più come un’idea profonda e un modo di interpretare la vita che come una vera e propria squadra di calcio. A testimoniare ciò sono state le svariate iniziative di solidarietà e di lotta che la curva della squadra e altri sostenitori esterni hanno messo in pratica anche negli ultimi anni, sottolineando la loro natura ribelle e antagonista.

La FC Union Berlin ha una storia un po’ diversa, ma anch’essa caratterizzata da episodi particolari. Inizialmente composta da due squadre e divenuta abbastanza celebre nella capitale tedesca, subì una scissione dopo la seconda guerra mondiale. Una parte della squadra, infatti, dopo la nascita della DDR e la costruzione del Muro, rimase nella parte orientale della città. Divenne la squadra più popolare di Berlino Est e la prima rivale della Dynamo Berlin, la squadra della Stasi (i servizi segreti della DDR). Alcune leggende narrano che i tifosi della Union si recassero allo stadio anche per cospirare contro il regime, oltre che per alimentare sempre più quel senso di collettività che era incarnato dalla classe proletaria della Germania Est. Attualmente non vi è più questa forte connotazione politica, dato il cambiamento del contesto storico. Ma i tifosi hanno conservato il loro spirito, continuando a opporsi anche loro a ogni tipo di discriminazione e offrendo un sostegno totale alla propria squadra. Entrambe le tifoserie rappresentano sicuramente un’idea differente di come possa essere interpretato il mondo del calcio, lottando contro interessi e speculazioni e offrendo un’immagine dello stadio come luogo di socialità dove incontrarsi e potersi divertire.

Il match del 26 settembre. La Fc Union arriva galvanizzata al derby dopo una vittoria corsara per 2-1 con il Munich 1860. Il St.Pauli è invece reduce da un pareggio in casa del Karlsruher. Il derby “ribelle” avrà luogo alle 20:15 del 26 settembre presso lo Stadion An der Alten Försterei, sito nel quartiere di Köpenick. Le due tifoserie, tra le quali vige un rapporto di rispetto ma anche di rivalità sportiva, daranno sicuramente vita a un grande spettacolo sugli spalti. Per chi vive a Berlino o si trovasse di passaggio per la capitale, i biglietti per assistere dal vivo al match sono ancora disponibili (pochi) sul sito dei padroni di casa.

FC Union Berlin – FC St. Pauli

Quando: lunedì 26 settembre alle 20:15

Dove: Stadio An der Alten Försterei – An der Wuhlheide 263, 12555 Berlin

Biglietti

Foto di copertina: Union-Fans-Coreographie © Seppalot13 CC BY 3.0

banner3okok (1)

Leave a Reply