Viva il vinile! A Berlino la seconda edizione della fiera europea e swap dei 33 giri

Underground Europe è l’unica fiera in Europa che vede come protagonisti i vinili. La sua prima edizione si è tenuta a Berlino lo scorso anno e, dopo il suo grande successo, la fiera e swap dei 33 giri torna per la seconda volta. Come l’anno scorso, la location sarà Marie Antoinette, in Holzmarkt Strasse 15 (zona Ostbahnhof, Berlino). La fiera avrà inizio venerdì 29 aprile alle 18 e terminerà sabato 30 alle 20.

Un punto di riferimento per chi ama i vinili. Underground Europe è un punto di riferimento giovane, ma forte, per tutti gli appassionati di musica indipendente. Il ritorno del vinile è già da qualche anno un fenomeno in crescita, ma la fiera berlinese non si limita a proporre il solito gruppo di banchetti per l’acquisto di 33 giri. Underground Europe si pone come obiettivo quello di offrire una vera e propria immersione nel mondo dei vinili, proponendo lo scambio di musica come mezzo per stabilire legami tra appassionati. Ci si imbatte in amici e conoscenti e si ha la possibilità di incontrare nuove persone.

Non solo vinili. Esibizioni live, birra e spuntini sono un incentivo per chi ha voglia di andare a curiosare, senza essere necessariamente un appassionato. Quest’anno, inoltre, ci saranno la presentazione a sorpresa di un libro a tema musicale e una mostra d’arte, anch’essa legata alla musica. La mostra sarà curata da Simone Ambu, illustratore e graphic designer freelance, e si chiamerà Taste The Fake; l’idea è quella di proporre finte cover di vinili ironiche e creative. Ci saranno stand da tutta la Germania e anche dall’estero.

UNDERGROUND EUROPE

DOVE
Marie Antoinette,
Holzmarkt Strasse, 15
zona Ostbahnhof, Berlino

QUANDO
da venerdì 29 aprile dalle 18 alle 24
fino a sabato 30 dalle 11 alle 20

COSTO
4 euro per entrambi i giorni
3 euro solo il secondo giorno

Per il gruppo Facebook, clicca qui.

HEADER-SCUOLA-DI-TEDESCO

Foto di copertina (C) Andree Kroger CC BY SA 2.0

Giulia Mastrantoni

Laureata in inglese e francese, ama scrivere e viaggiare. Legge come se non ci fosse un domani e, non appena se ne presenta l'occasione, si butta a capofitto in nuove avventure. «Da grande» vuole non doversi mai chiedere: «E se?». Ha pubblicato i racconti "Misteri di una notte d'estate" per la Ed. Montag nel 2015 e "Veronica è mia" per la Panesi Edizioni nel 2016, sulla tematica della violenza psicologica e sessuale.

Leave a Reply