10 cose da vedere a Stralsund, splendida città anseatica, nord della Germania, già Patrimonio dell’Unesco

Fondata nel 1234, Stralsund per decenni ha fatto parte della Lega Anseatica, è sopravvissuta a numerosi bombardamenti, e nel dopoguerra ha recuperato il suo splendore originario, guadagnandosi un posto tra i Patrimoni dell’Unesco.

Collocata nel Land del Meclemburgo-Pomerania Anteriore, Stralsund si affaccia sulla costa meridionale dello Strelasund, uno stretto del Mar Baltico che separa la terraferma dall’isola di Rügen, con cui la città è collegata tramite un lungo ponte. La data della sua fondazione risale al 1234, quando alcuni coloni slavi provenienti dall’isola di Rügen si stabilirono sul territorio. Pochi anni dopo, con l’arrivo dei commercianti tedeschi, la città conobbe un profondo sviluppo e, a partire dal 1293, entrò a far parte della Lega Anseatica, un’alleanza di città che dal tardo medioevo fino all’inizio dell’era moderna ha conservato il monopolio sui commerci dell’Europa settentrionale e del mar Baltico. Il periodo di maggior gloria per Stralsund coincide proprio con quello della Lega Anseatica, che portò ricchezza e prestigio alla piccola cittadina tedesca, tanto che ancora oggi la maggior parte delle attrazioni architettoniche e museali risalgono a quell’epoca florida. Più volte soggetta a distruzioni – una delle prime nel 1628 durante la Guerra dei Trent’anni e l’ultima in ordine cronologico durante la seconda guerra mondiale – dal 1949 fino alla Riunificazione, Stralsund fece parte della DDR (Repubblica Democratica Tedesca), periodo durante il quale la sua storica importanza venne piuttosto trascurata. Tuttavia, nei venti anni successivi alla Riunificazione vennero attivate numerose opere di restauro e a molti palazzi storici venne restituita la bellezza e lo splendore originario. Dal 2002, insieme al centro storico della vicina Wismar, la città è stata dichiarata uno dei Patrimoni dell’Unesco.

Gorch Fock 1 ©SundineCC BY-SA 0.0

10 cose da vedere assolutamente a Stralsund

L’architettura gotica di fine medioevo, l’imponenza delle numerose costruzioni religiose, il fascino del porto e i numerosi richiami al mare e all’attività marittima sono solo alcuni dei tratti caratteristici di Stralsund. Ecco le 10 cose che non potete assolutamente perdere se vi capita di passare per la suggestiva cittadina anseatica.

1. Alter Markt

Antica piazza del mercato circondata da palazzi e abitazioni in stile gotico realizzate nel XIV secolo.

2. Badenstrasse

La strada più vivace e caratteristica di Stralsund: percorrendola vi accompagnerà dal centro direttamente fino al porto.

3. Rathaus

Affacciato su Alter Markt, il municipio di Stralsund con la sua facciata in mattoni traforata è uno dei capolavori gotici più antichi appartenenti al nord della Germania.

4. Nikolaikirche

Antica e meravigliosa costruzione gotica del XIII secolo, custodisce al suo interno preziosi reperti: un orologio astronomico del XIV secolo e due altari del XVI e XVII secolo.

5. Jacobkirche

Costruita all’inizio del XIV secolo, viene tutt’oggi utilizzata per concerti, letture ed eventi culturali.

6. Marienkirche

La chiesa più grande di Stralsund, costruita in stile gotico fra il 1383 e il 1473, con un campanile ottagonale alto 104 metri, offre una magnifica vista della città e della vicina Rügen.

7. Katharinenkloster

Costruito nel XV secolo, al suo interno si trovano un museo storico e un museo oceanografico. L’antico refettorio del monastero è uno dei più famosi nel suo genere di tutta la Germania.

8. Ozeaneum

Un acquario oceanico moderno e all’avanguardia che vi porterà alla scoperta di creature che vivono nel Mar Baltico, nei Mari del Nord e nell’Oceano Atlantico. Inaugurato nel 2008, è al momento una delle maggiori attrazioni turistiche della cittadina.

9. Gorch Fock

Un’imponente nave lunga 82 metri e pensata come nave-scuola della marina militare tedesca nel 1933. L’esercito russo la sequestrò, facendone un bottino di guerra, e da quel momento ha navigato nei mari ucraini e britannici prima di ritornare al porto di origine.

10. Spielkartenfabrik

Letteralmente “fabbrica delle carte da gioco”, presenta al suo interno un museo di carte da gioco storiche e una vecchia tipografia, entrambi aperti a visitatori e turisti.

Foto di copertina: Porto di Stralsund ©ivabalkCC BY-SA 0.0

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Leave a Reply