All’Università di Amsterdam c’è una stanza con cuccioli per diminuire lo stress

L’Università di Amsterdam metterà a disposizione degli studenti una Stanza dei cuccioli per diminuire lo stress e l’ansia da esami

Gli studenti dell’Università di Amsterdam potranno scacciare lo stress da esami in maniera alternativa grazie alla nuova “Puppy room”: una stanza dove sarà possibile trascorrere un quarto d’ora in presenza di dieci cuccioli, accarezzarli e giocare con loro per ridurre l’ansia causata dagli esami universitari. L’Università ha subito rassicurato i più scettici sottolineando che il benessere degli animali è considerato una priorità assoluta e non sarà in alcun modo compromesso.

Un’idea fantasiosa per ridurre lo stress da esami

L’Università di Amsterdam ha ideato una curiosa iniziativa a favore degli studenti, per alleviare l’ansia da esami e lo stress solitamente legato agli studi universitari. Si tratta della Puppy room, ossia la Stanza dei cuccioli. Qui gli studenti sotto stress potranno trascorrere alcuni minuti al giorno con dei cagnolini, giocarci e coccolarli, per concedersi una pausa rilassante dallo studio. Sarà possibile accedere alla stanza solo due volte alla settimana, per 15 minuti. I cuccioli costeranno all’Università circa 400€ e sarà consentito accedere alla Puppy room ad un massimo di dieci studenti alla volta. Sembra che la presenza dei cuccioli e la possibilità di interagirci ed accarezzarli aiuti a superare situazioni di stress, diminuendo la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna e aumentando i livelli di serotonina e ossitocina, i cosiddetti “ormoni del buonumore”.

Le critiche da parte di studenti ed esperti

L’iniziativa ha presto destato una certa dose di perplessità e preoccupazioni tra gli studenti, alcuni dei quali si sono espressi in termini critici riguardo al benessere dei cuccioli, messi a disposizione come una sorta di anti-stress. Anche esperti di animali e addestratori di cani hanno mostrato la propria preoccupazione per il progetto: il fatto di essere sottoposti alle carezze e agli stimoli provenienti da dozzine di persone potrebbe avere delle ripercussioni sul benessere dei cani. Ma l’Università ha subito rassicurato i più scettici: «Va da sé che il benessere dei cuccioli ha la massima priorità. Saranno certamente effettuati dei controlli su come gli animali saranno trattati. I cuccioli sono messi a disposizione degli studenti per un massimo di due ore e nella stanza è concesso l’ingresso solo ad un numero limitato di persone».

Leggi anche: Ad Amsterdam i turisti pagano per pulire i canali dalla plastica con i retini


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Photo by Lydia Torrey on Unsplash

Leave a Reply